Una libreria unica al mondo

Arriva la “Libreria degli onesti”, dove il lettore decide il prezzo del libro

Una libreria molto particolare ha aperto da qualche tempo a Nanjing, in Cina. Non ci sono commessi e ognuno paga quello che vuole secondo coscienza

MILANO – A Nnjing in Cina è stata aperta una libreria molto particolare, non ha i commessi. E’ stata soprannominata “Libreria degli onesti” e sia gli ideatori che la gente che la frequenta sono molto orgogliosi di questa fantastica iniziativa. Ognuno può prendere uno o più libri e pagare secondo coscienza una determinata cifra decisa esclusivamente da lui. Andiamo alla scoperta di questa libreria unica al mondo.

.

LIBRERIA DEGLI ONESTI – L’idea di aprire la “libreria degli onesti” è nata per sensibilizzare i cittadini sull’importanza dell’onestà e della correttezza, si tratta di una sorta di un esperimento sociale. L’idea ha riscosso molto successo e coloro che l’hanno frequentata non hanno manifestato comportamenti devianti. Tutti quelli che portano via un libro lasciano una donazione in linea col il prezzo di copertina, insomma si comportano onestamente.

.

UN ESPERIMENTO SIMILE – In un’altra regione è stato realizzato un esperimento simile nell’ambito della ristorazione. E’ stato aperto un ristorante self-service dove si mangiava quello che si voleva e dove ognuno poteva pagare quello che desiderava. L’esperimento è, però, miseramente fallito in quanto gli ospiti se ne andavano senza lasciare neanche un euro.

-.

LA MORALE – Questa storia ci può insegnare quanto, almeno in Cina, esista un rispetto per un’opera di produzione intellettuale e culturale e che le persone sentano il bisogno di pagare per un libro anche se non siano obbligati. Un esperimento da cui esce un messaggio importante da non sottovalutare, il rispetto nei confronti del libro e per il suo autore. Voi che ne pensate, l’esperimento avrebbe gli stessi risultati anche in Italia?

 

 

© Riproduzione Riservata