Lingua italiana

Le 22 parole più strane della lingua italiana

L'italiano è una lingua ricca di strane parole. Sai cosa vuol dire zuzzurellone o peripatetica? Ecco una lista di parole "strane" e il loro significato
Le 22 parole più strane della lingua italiana

La lingua italiana ha un fascino particolare, non solo per la sua musicalità ma anche per la ricchezza di lessico ed espressioni. Esistono alcune parole infatti che possono essere definite “strane” e di cui spesso non si conosce il significato. Ecco una lista di parole da scoprire

Astruso

Difficile a intendersi per troppa sottigliezza o astrattezza

Cuoiaio

Chi concia o vende pellami di cuoio

Ammaliare

Esercitare una malìa, affatturare, legare con arti magiche la volontà altrui. Quasi esclusivamente in senso figurato: affascinare, sedurre.

Favellare

Parlare

Gaglioffo

Di persona buona a nulla, sciocca e ignorante o goffa.

Granciporro

Errore madornale, strafalcione.

Lapalissiano

Ovvio, evidente, detto di una verità o di un fatto talmente manifesti e naturali che sarebbe ridicolo enunciarli.

Luculliano

Abbondante e raffinato, specialmente in campo gastronomico.

Mentecatto

Infermo di mente, pazzo. Oggi usato anche come titolo ingiurioso, di disprezzo o di grave rimprovero.

Peripatetic0

Di ciò che si fa o che accade mentre si passeggia

Peripatetica

Prostituta di strada, passeggiatrice.

Pleonastico

Di atti e comportamenti che si ritengono inutili, superflui, non necessari.

Procrastinare

Differire, rinviare da un giorno a un altro, dall’oggi al domani, allo scopo di guadagnare tempo o addirittura con l’intenzione di non fare quello che si dovrebbe.

Precipitevolissimevolmente

In modo estremamente precipitevole; considerata la parola più lunga della lingua italiana, costituente da sola un endecasillabo.

Solipsista

Chi ha un atteggiamento di soggettivismo estremo, o chi non vede che il proprio mondo, ignorando o trascurando quello degli altri.

Sproloquio

Discorso prolisso, enfatico e inconcludente.

Subitaneo

Improvviso, repentino, che avviene o si manifesta d’un tratto o con grande rapidità.

Sciamannato

Disordinato, sciatto negli abiti, nella persona e nel portamento.

Tracotante

Arrogante, per eccessiva superbia o presunzione.

Trasecolare

Essere fuori di sé per grande meraviglia o stupore. È usato per lo più in espressioni enfatiche.

Zuzzurellone

Giovanotto o anche adulto che, nonostante l’età, si comporta ancora come un bambino spensierato e amante solo del gioco e dello scherzo.

Zitella

Nell’uso attuale è riferito soltanto, e per lo più  a donne non sposate un po’ avanti negli anni mentre in passato si riferiva in generale a ragazza da marito o giovane donna non sposata.

© Riproduzione Riservata
Commenti