IL RITORNO DI GOMORRA

Torna “Gomorra”, la serie tv ispirata all’omonimo romanzo di Roberto Saviano

Il momento della resa dei conti è arrivato. Su Sky arriva la seconda stagione di “Gomorra” dopo due anni di attesa e un successo internazionale senza precedenti
Torna "Gomorra", la serie ispirata all'omonimo romanzo di Roberto Saviano

MILANO – Domani sera su Sky Atlantic arriva la seconda stagione di “Gomorra” dopo due anni di attesa e un successo internazionale senza precedenti. La serie in poco tempo è diventato un cult assoluto, capace di coinvolgere e dividere il pubblico, in grado di evidenziare con grande chiarezza i problemi dei nostri tempi. Vediamo cosa rende speciale la serie e cosa ci dobbiamo aspettare dalla seconda stagione.

 

GOMORRA 2 – “Non credo che una serie debba avere un obiettivo pedagogico, ma la capacità antropologica di raccontare mondi e meccanismi: nella prima stagione per la prima volta abbiamo raccontato come si manipolano le elezioni con la scheda ballerina, un episodio tratto proprio dalla cronaca. Nella sceneggiatura si sente lo studio ossessivo della realtà, i dialoghi hanno la ieraticità delle conversazioni dei boss, quella delle intercettazioni che si raccolgono nelle inchieste.” Queste le parole d’esordio di Roberto Saviano in occasione della presentazione di Gomorra 2 che andrà in onda domani sera alle 21 su Sky Atlantic. Il percorso iniziato con la prima stagione continua con interessanti novità.

.

I MOTIVI DEL SUCCESSO DELLA SERIE –  Dal passaggio dal libro alla serie tv, passando per il film, emerge una preziosa opera di documentazione giornalistica. “Gomorra” è quindi diventata ciò in Inghilterra e negli Stati Uniti chiamano character drama.  In “Gomorra” la caratterizzazione di quest’ultimi è centrale, straordinariamente resa da un lavoro congiunto di sceneggiatura, interpretazione e regia. La partecipazione di Roberto Saviano in questo senso risulta davvero decisiva. Nella serie di Sky Atlantic non ci sono contrappesi morali e ideologici. I protagonisti sono tutti criminali che consumano con sangue freddo la loro dose di violenza quotidiana. Non esiste un personaggio positivo: non ci sono commissari tutti d’un pezzo che lottano contro il crimine, non ci sono giudici o magistrati che si spendono attivamente per salvare la bellezza di una terra consumata dal male. La forza della serie risiede anche nella caratterizzazione dei personaggi femminili. Una donna come Imma Savastano ha scardinato molte delle regole della classica sceneggiatura televisiva italiana.

.

ALCUNE ANTICIPAZIONI – Nella seconda stagione di “Gomorra” ci saranno due new entry: da un lato Annalisa “Scianel” Magliocca, dall’altro Patrizia Santoro.  Per quanto riguarda la trama di Gomorra 2, l’attore Salvatore Esposito, uno dei volti simbolici della serie, ha contribuito ad accrescere la curiosità dei fan anticipando una seconda stagione al cardiopalma. In questa nuova stagione gli spettatori rimarranno più che sorpresi nel vedere i nuovi colpi di scena e gli intrighi che animeranno le vicende dei protagonisti. La particolarità di questa nuova stagione sarà il fatto di voler evidenziare l’internazionalità della camorra, e infatti alcuni episodi sono stati girati proprio all’estero, in particolare in Germania, dove è ambientata la latitanza di Don Pietro.La storia ripartirà da dove si è interrotta la prima stagione, ovvero dalla chiesetta dove si è consumato il duello tra Gennaro Savastano e Ciro Di Marzio, dalla fuga di Don Pietro dal carcere e dall’assalto al potere dei Conte.

.

IL TRAILER – Al centro della nuova stagione non c’è più soltanto la faida tra clan, che vede opposti i Savastano all’alleanza tra Ciro L’immortale e il trafficante Conte, ma una desolazione che oltrepassa i confini campani e diventa metafora metafora di una nazione intera. Ecco di seguito il trailer della seconda stagione che andrà in onda su Sky Atlantic domani sera alle ore 21 e che sarà composta da 12 puntate.

.

.

© Riproduzione Riservata
Commenti