Sei qui: Home » Libri » Nobel per la letteratura 2022, chi sono i favoriti
Nobel per la Letteratura

Nobel per la letteratura 2022, chi sono i favoriti

Il Nobel per la Letteratura verrà assegnato fra poco. Ma chi sono i papabili vincitori? Scopriamolo insieme!

Oggi 7 ottobre 2022 conosceremo il nome dello scrittore o della scrittrice a cui verrà assegnato il Premio Nobel per la Letteratura quest’anno. Da qualche giorno, le anticipazioni e le voci di corridoio si rincorrono prepotenti. Ecco il toto nomi dei papabili vincitori del Premio Nobel per la Letteratura, da Michel Houellebecq a Salman Rushdie, di recente al centro delle cronache per via dell’aggressione subita durante una lettura pubblica. 

Nobel per la letteratura 2022, il toto nomi

Quest’anno i favoriti sono diversi, e rappresentano praticamente tutto il mondo, dal giapponese Haruki Murakami, i cui romanzi più amati sono “Norvegian Wood” e “Kafka sulla spiaggia”, ad Annie Ernaux, autrice de “Gli Anni” e uscita recentemente in Italia con il particolarissimo saggio “Guarda le luci, amore mio”.

Michel Houellebecq, autore de “Le particelle elementari” è ritenuto fra i più probabili vincitori del Nobel quest’anno, insieme a Salman Rushdie, autore de ” I Versetti Satanici” nonché vittima di un tentato omicidio avvenuto a New York lo scorso agosto. E ancora, Cormack McCharty di “Non è un paese per vecchi”, Don Delillo e l’italiano Claudio Magris. I bene informati non escludono però scelte più esotiche e nomi meno noti, come scrittore mozambicano Angolinazo Chembe so Buambi e la poetessa nativa inuit Tamara Yupik.

I bookmaker hanno ipotizzato come vincitori del Nobel per la Letteratura anche altri autori: il francese Pierre Michon, il keniota Ngugi wa Thiong’o, il norvegese Jon Fosse, glu ungheresi Lßszló Krasznahorkai e Peter Nadas, le canadesi Margaret Atwood Anne Carson e Milan Kundera.

Il vincitore secondo i bookmaker

Nonostante abbiano ipotizzato tutti questi nomi, i bookmaker danno quasi per certo l’ottenimento del Nobel per la Letteratura per Michel Houellebecq , conosciuto per essere politicamente scorretto e alquanto fuori dagli schemi, o per Salman Rushdie, grande autore contemporaneo che di recente ha fatto – involontariamente – parlare di sé per vi dell’attentato di New York, avvenuto lo scorso 12 agosto. 

La candidatura di Salman Rushdie al Nobel per la Letteratura è stata caldamente appoggiata da Bernard Henri-Lévy, che in un suo articolo ha scritto:

“Dobbiamo far sì che gli sia assegnato il premio Nobel per la letteratura. Non riesco a immaginare, oggi, nessun altro scrittore che abbia l’audacia di meritarlo più di lui. La campagna comincia in questo istante”.

 

photocredits: David Shankbone e Mariusz Kubik

© Riproduzione Riservata