Sei qui: Home » Libri » Luigi Garlando racconta la poesia come speranza in “Siamo come scintille”
Novità in libreria

Luigi Garlando racconta la poesia come speranza in “Siamo come scintille”

Luigi Garlando racconta la poesia in “Siamo come scintille”

Nella cornice di Bookcity Milano Luigi Garlando ha presentato presso la libreria Rizzoli Galleria il suo nuovo libro per ragazzi “Siamo come scintille”. Un viaggio tra adolescenza e poesia per affascinare le nuove generazioni e far comprendere ai più grandi che spesso i social sono anche un riferimento culturale capace di avvicinare i giovani a ciò che si limita ad essere materia scolastica.

La poesia come fuoco di speranza

“Siamo come scintille” è un esperimento meraviglioso. Luigi Garlando si cala, in questo libro, nei panni di un’adolescente instapoet. Con i suoi componimenti sui social Scià incanta i coetanei e non solo guadagnando una fama inaspettata e in continua crescita. Nonostante lo status da influencer, però, alla ragazza non mancano i problemi tipici della sua età. A scuola le cose non vanno benissimo e l’ansia la rende prigioniera del suo stesso corpo. Garlando non solo ha creato una storia emozionante, ma è stato in grado di avvicinarsi a tutta una generazione che, reduce dal Covid, resta in preda ad una perenne incertezza e angoscia. Un altro punto forte è la presenza di testi poetici inediti composti dallo stesso Garlando.

Bookcity Milano

Bookcity Milano, al via l’XI edizione col sigillo della città a Karl Ove Knausgård

L’evento di apertura di Bookcity Milano 2022 si è tenuto ieri sera presso il Teatro Dal Verme e ha visto protagonisti gli scrittori Karl Ove Knausgård, Emanuele Trevi e Melania Mazzucco.

 

“Siamo come scintille”

Scià è una instapoet di 16 anni, ha due milioni di follower e di sé mostra solo un’ombra (il nick viene da “shadow”). Gregorio è uno scrittore cinquantacinquenne che ha all’attivo un solo romanzo di straordinario successo, pubblicato ormai trent’anni fa – un miracolo editoriale che non si è più ripetuto. Ecco perché, quando arriva la proposta di un editore, accetta di fare da ghost writer (strapagato) di Scià e di seguirla nel suo primo tour di spettacolari reading in spiaggia. Gregorio è un uomo spiritoso e colto e conosce la grande letteratura; pensa ci sia ben poco da imparare da una ragazzina tutta social e frasi fatte.

Luigi Garlando

È la firma di punta della «Gazzetta dello Sport», e da anni scrive libri per ragazzi. Per questo mi chiamo Giovanni è uno dei libri più letti e adottati nelle scuole italiane. Con Rizzoli ha pubblicato anche Camilla che odiava la politica, L’estate che conobbi il Che (Premio Strega Ragazze e Ragazzi 2017), Io e il Papu e Il mestiere più bello del mondo. Faccio il giornalista; è autore anche della fortunata serie Gol!, pubblicata da Piemme.

Alice Turiani

 

© Riproduzione Riservata