A Milano

Libri come medicina, arrivano le letture ad alta voce in ospedale

Ogni martedì alle 16.30 presso il Polo Riabilitativo Fanny Finzi Ottoleghi, le voci del Patto di Milano per la lettura” leggono ad alta voce per i pazienti e per chi li assiste
Libri come medicina, arrivano le letture ad alta voce in ospedale

Abbiamo parlato diverse volte di libroterapia e dei benefici della lettura per lo spirito e l’umore di una persona. Come diceva Daniel Pennac “Un libro ben scelto ti salva da qualsiasi cosa. Persino da te stesso”, ed è proprio questo il principio che si è voluto applicare al Polo Riabilitativo Fanny Finzi Ottoleghi di Milano, dove ogni martedì alle 16.30 i lettori volontari, le voci del Patto di Milano per la lettura”, leggeranno ad alta voce per i pazienti e per chi li assiste presenti nella struttura.

I benefici della lettura

L’iniziativa è stata lanciata dall’Asst Gaetano Pini-Cto con il supporto dell’area biblioteche del comune di Milano. “Sono noti i benefici della lettura – ha dichiarato a Milanotoday Maria Paola Pirola, Direttore Socio Sanitario – soprattutto in termini di miglioramento della gestione dello stress. Quando la lettura è corale si moltiplicano tali effetti positivi e anche la sfera delle relazioni se ne avvantaggia. E allora ci sembra importante questa iniziativa che attraverso la collaborazione tra istituzioni propone attività di supporto della comunità verso persone portatrici di disabilità, temporanee o croniche, durante il loro soggiorno ospedaliero”. L’iniziativa rientra all’interno del progetto MovimentiAmo, con il quale si intende avviare la costruzione di “comunità tera­peutiche” in grado di offrire ai cittadini milanesi e a target specifici momenti ludico ricreativi.

© Riproduzione Riservata
Commenti