Libri

Insieme ad Alice, alla scoperta del suo Paese delle Meraviglie

Insieme ad Alice, alla scoperta del suo Paese delle Meraviglie

Viaggio tra i luoghi che ispirarono Lewis Carroll per il “Paese delle Meraviglie” di Alice…

MILANO –  Il “Paese delle Meraviglie” e i suoi personaggi non sono solo luoghi di fantasia ideati dalla penna di Lewis Carroll, ma veri e propri luoghi reali, presenti nella città di Oxford. Scenari e personaggi illustrati da John Tenniel e che hanno ispirato l’esclusiva collezione “Alice in Wonderland” targata Libreriamo. Scopriamo insieme i luoghi che hanno ispirato i personaggi e le ambientazioni create da Lewis Carroll.

L’INIZIO – Tutto partì dal College di Christ Church, in cui Carroll studiò e conobbe la vera Alice Liddell, figlia del preside del collegio. Durante una gita in barca, sul Tamigi, con Alice e le sue sorelle, Carroll raccontò per la prima volta la fantastica storia di Alice nel sottosuolo e degli animali e dei luoghi meravigliosi che incontra. La storiella raccontata alle bambine, arricchita di successivi particolari, sarà quella che diventerà “Alice nel Paese delle Meraviglie” e poi il successivo “Alice attraverso lo specchio”.

IL COLLEGE – Il college ha ispirato Carroll con tantissimi elementi. La porticina nel giardino è diventata l’ingresso del Paese delle Meraviglie e la tana del Bianconiglio. Nella sala da pranzo, i particolari alari del caminetto, con la loro forma da persone dal collo allungato, avranno sicuramente suggerito allo scrittore i cambiamenti di dimensione del corpo di Alice a seconda di ciò che mangiava o beveva.

I PERSONAGGI – Nel grande salone della mensa di Christ Church (al quale si è ispirata anche J. K. Rowling per il salone di Hogwarts in Harry Potter), dopo il successo del libro, sono state inserite le vetrate in cui sono rappresentati alcuni dei personaggi di Alice più conosciuti che ritroviamo anche nella linea esclusiva di LibreriamoStore basata sulle immagini di John Tenniel: la Regina di Cuori, il Bianconiglio, il Dodo e Alice stessa. Ad ispirare Carroll, per alcuni personaggi, furono anche le sculture decorative sul cornicione della Bodleian Library, sul quale si possono riconoscere il Dodo, lo Stregatto e i gemelli Pincopanco e Pancopinco.

LO SHOP DI ALICE – Di fronte al parco del college c’è un negozio che una volta era di caramelle nel quale la vera Alice si recava, e che nel secondo libro di Carroll è presente e gestito da una pecora. Oggi il negozio invece è dedicato alle storie di Alice, vende gadget a tema. Così come a tema “Alice nel Paese delle Meraviglie” è anche la nuova linea esclusiva creata da LibreriamoStore, di lenzuola, cuscini, federe, copripiumini e quilt, acquistabili dallo store online.

800x400_box_aricoli

Insieme ad Alice, alla scoperta del suo Paese delle Meraviglie ultima modifica: 2017-04-11T12:26:24+00:00 da Salvatore Galeone

© Riproduzione Riservata
Tags
Commenti