Il nome della Rosa

Il nome della rosa diventa una serie tv per la Rai

Saranno trasmesse nel 2019 le 8 puntate della serie tv ispirate al best seller di Umberto Eco, "Il nome della rosa", sotto la produzione di Matteo Levi
Il nome della rosa diventa una serie tv per la Rai

MILANO – A Perugia alla quarta edizione del Love Film Festival, Matteo Levi ha ricevuto il Grifone d’oro per la produzione della serie tv, ispirata al romanzo best seller “Il nome della rosa.”  Un articolo ANSA ha riportato la notizia relativa alla vittoria e alle curiosità sulla futura serie tv, che verrà trasmessa dalla Rai solamente nell’inverno 2019.

 

La serie tv

La serie tv si basa sul romanzo ottocentesco il nome della rosa, molto conosciuto anche all’estero; sarà formata da 8 puntata e vanta già un cast di grandi nomi come bastian Koch, (Le Vite degli Altri), James Cosmo e Richard Sammel (Bastardi Senza Gloria) e l’attore tedesco Damien Hardung. I protagonisti verranno interpretati da due famosi attori del calibro di  John Turturro, nel ruolo del monaco francescano, e Rupert Everett che veste i panni di Bernard Gui. La serie sarà, questo quanto riferito dal produttore, abbastanza fedele al libro “che già per la sua lunghezza si prestava alla serialità” e sarà probabilmente composta da otto puntate di 50 minuti che andranno su Rai 1 nell’inverno 2019. Per quanto riguarda l’Italia, saranno presenti anche attori della nostra penisola, come Fabrizio Bentivoglio, Greta Scarano, Stefano Fresi, Alessio Boni e Piotr Adamczyk.

 

Il libro

Ultima settimana del novembre 1327. Il novizio Adso da Melk accompagna in un’abbazia dell’alta Italia frate Guglielmo da Baskerville, incaricato di una sottile e imprecisa missione diplomatica. Ex inquisitore, amico di Guglielmo di Occam e di Marsilio da Padova, frate Guglielmo si trova a dover dipanare una serie di misteriosi delitti (sette in sette giorni, perpetrati nel chiuso della cinta abbaziale) che insanguinano una biblioteca labirintica e inaccessibile. Per risolvere il caso, Guglielmo dovrà decifrare indizi di ogni genere, dal comportamento dei santi a quello degli eretici, dalle scritture negromantiche al linguaggio delle erbe, da manoscritti in lingue ignote alle mosse diplomatiche degli uomini di potere. La soluzione arriverà, forse troppo tardi, in termini di giorni, forse troppo presto, in termini di secoli.

© Riproduzione Riservata
Commenti