Addio a Camilleri

I libri di Andrea Camilleri che usciranno postumi

Dopo la scomparsa di Andrea Camilleri, nella sua casa editrice di fiducia Sellerio sono in cantiere alcuni libri che usciranno postumi
I libri di Andrea Camilleri che usciranno postumi

MILANO – La scomparsa di Andrea Camilleri ha scosso alle radici il mondo della cultura. Lo scrittore siciliano se ne è andato la mattina di mercoledì 17 luglio, esattamente un mese dopo quell’infarto che ne aveva causato l’immediato ricovero al Santo Spirito di Roma. Ora in Sellerio, la casa editrice che ha scoperto e portato Camilleri al successo, sono in cantiere almeno due libri che usciranno postumi.

Leggi anche: I libri più belli di Andrea Camilleri

I libri postumi di Camilleri

Il primo libro postumo di Camilleri che vedremo nelle librerie non appartiene alla serie dei Montalbano, ma si tratta di un testo saggistico sulla scrittura. L’autore e Antonio Sellerio ne stavano ancora decidendo il titolo prima della morte, e può darsi che lo vedremo nelle librerie entro la fine dell’anno.

Il secondo attesissimo libro è il cosiddetto Riccardino, ovvero il libro che racconta l’uscita di scena del commissario Montalbano. Camilleri scrisse l’epilogo della serie ben tredici anni fa, temendo che una malattia improvvisa gli togliesse la lucidità e gli impedisse di continuare a scrivere. In una puntata del 2017 di Cartabianca, Camilleri ha raccontato a Bianca Berlinguer del suo ultimo Montalbano:

«Ho trovato la soluzione che mi piaceva e l’ho scritta di getto, non si sa mai se poi arriva l’Alzheimer. Ecco, temendo l’Alzheimer ho preferito scrivere subito il finale. La cosa che mi fa più sorridere è quando sento che il manoscritto è custodito nella cassaforte dell’editore… E’ semplicemente conservato in un cassetto».

Nessuno conosce il contenuto di quel manoscritto, se non la moglie Rosetta ed Elvira Sellerio, sua prima editor nonché grande amica. Fu proprio lei a pubblicare il primo romanzo storico di Camilleri, grazie al consiglio dell’amico comune Leonardo Sciascia. Nemmeno i figli di Elvira Antonio e Olivia, ora alla direzione della casa editrice, hanno mai letto l’epilogo della serie del commissario di Vigata.

Sul contenuto del romanzo Camilleri non si è sbilanciato troppo. Sappiamo che non ci saranno spargimenti di sangue, omicidi e autopsie. Sempre a Cartabianca ha raccontato: “Montalbano non morirà. Nessuna autopsia. Ma non potrà sbucare da nessun’altra parte… Se ne andrà, sparirà ma senza morire”. Restiamo in attesa di scoprire cosa accadrà.

© Riproduzione Riservata