Grata Aura – di Marcella Nardi

Liberamente ispirato alla storia dei due amanti di Gradara
Grata Aura – di Marcella Nardi

PROLOGO

Milano, Anno Domini 1330

Come ogni giorno, rivolgo lo sguardo al tramonto. La sua luce, intensa e calda, è ormai l’unica amica e l’unica dolcezza di una lunga vita che sento volgere al declino.
In nome della Giustizia, troppo a lungo celata, voglio raccontare i veri eventi che sconvolsero Gradara in quel lontano Marzo 1275.
Il mio nome?
Pazientate e leggete la mia storia…

Per continuare a leggere il racconto clicca qui

© Riproduzione Riservata