Gli aforismi dello scrittore

Fëdor Dostoevskij, le frasi e gli aforismi più celebri

''I fratelli Karamàzov'', ''Delitto e castigo'', ''L’adolescente''. Questi sono solo alcuni dei romanzi di successo scritti dalla penna di Dostoevskij
Fëdor Dostoevskij, frasi e aforismi celebri dello scrittore russo

MILANO – ”I fratelli Karamàzov”, ”Delitto e castigo”, ”L’adolescente”. Questi sono solo alcuni dei romanzi di successo scritti dalla penna di Dostoevskij. Libri che sicuramente tutti voi avete letto almeno una volta nella vita. Oggi, in occasione dell’anniversario della scomprsa del grande scrittore russo, abbiamo selezionato le sue frasi più celebri. Leggete e condividete.

Clicca qui per condividere gli aforismi dell’autore russo ! 

 

“Si conosce un uomo dal modo in cui ride.”

 .

“A volte l’uomo è straordinariamente, appassionatamente innamorato della sofferenza.”

 .

“Penso che se il diavolo non esiste, ma l’ha creato l’uomo, l’ha creato a sua immagine e somiglianza.”

 .

“La bellezza salverà il mondo.”

 .

“Il segreto dell’esistenza umana non sta soltanto nel vivere, ma anche nel sapere per che cosa si vive.”

.

“L’arte e la rivolta non moriranno che con l’ultimo uomo.”

 .

“Eccoli gli uomini. Vanno avanti e indietro per la strada: ognuno è un mascalzone e un delinquente per natura, un idiota. Ma se sapessero che io sono un omicida e ora cercassi di evitare la prigione, si infiammerebbero tutti di nobile sdegno.”

 .

“Mi inventavo avventure, mi creavo una vita fittizia, tanto per vivere in un mondo qualunque. E tutto per via della noia; l’inerzia mi schiacciava.”

 .

“Vi giuro, signori, che aver coscienza di troppe cose è una malattia, una vera e propria malattia. Eppure sono convinto che non soltanto una coscienza eccessiva, ma la coscienza stessa è una malattia.”

 

LEGGI ANCHE: LA LETTERA DI FEDOR DOSTOEVSKIJ AL FRATELLO 

© Riproduzione Riservata
Commenti