LIBRI

Come leggere oltre 30 libri all’anno

Come ottimizzare il tempo da dedicare alla lettura nel corso della giornata.
Come leggere oltre 30 libri all'anno

MILANO – Uno dei problemi (o scuse?) che solitamente ci impediscono di leggere? Sicuramente la mancanza di tempo perché presi da mille impegni e preoccupazioni che ci distolgono dalla nostra attività preferita: leggere i libri. Sono diversi i trucchi e gli stratagemmi pensati ad hoc. In passato, vi abbiamo dato alcune indicazioni utili per arrivare a leggere almeno un libro alla settimana. Stavolta, vi proponiamo i consigli del giornalista James Clear che sull’ Huffington Post ha proposto un paio di suggerimenti per arrivare a leggere oltre 30 libri l’anno. Scopriamoli insieme.

LEGGERE IN MANIERA PROATTIVA
molti di noi, hanno l’abitudine di leggere in maniera reattiva, non proattiva. Se troviamo un link interessante che desta la nostra attenzione su Facebook o Twitter, lo andiamo a leggere. Così facendo, non stiamo spendendo in modo proattivo il tempo che possiamo dedicare alla lettura di un libro. Esistono di ottimi articoli sul web, ma in generale, è meglio leggere un libro di qualità. I libri in genere hanno una migliore scrittura (con un buon editing) e informazioni di qualità superiore (frutto di controlli più accurati e di approfondite ricerche). Dal punto di vista dell’apprendimento, si utilizzerebbe meglio il proprio tempo se si leggesse libri piuttosto che contenuti online. Occorre, quindi, pensare ad una strategia che ci permetta di leggere più libri evitando inutili distrazioni.

LEGGERE 20 PAGINE OGNI GIORNO
E’ questa l’unica regola che il giornalista è riuscito a seguire con costanza: leggere 20 pagine ad inizio giornata. In 10 settimane, James Clear è arrivato a leggere 100 pagine del mio settimo libro. “A questo ritmo (sette libri per 10 settimane) leggerò circa 36 libri in un anno”. Niente male. Leggere venti pagine è un “impegno” abbastanza piccolo e non intimidatorio. La maggior parte delle persone può finire di leggere 20 pagine in 30 minuti. Se il tempo ce lo permette, possiamo anche leggere in altri momenti della giornata, ad esempio prima di andare a dormire.

LEGGERE LA PRIMA ORA DELLA GIORNATA
La maggior parte delle persone la trascorrono vestendosi, preparandosi, e correndo fuori dalla porta. E se quel tempo lo si trascorresse per fare voi stessi una persona migliore? E se vi svegliaste un’ora prima ogni giorno per lavorare su voi stessi? Quanto meglio vi sentireste a lavoro, nelle vostre relazioni, e come persona? Questo è in sostanza ciò che questa strategia di lettura proposta dal giornalista implica di fare. “Prima di passare al normale trambusto quotidiano, bisogna investire su se stessi. Prima che la vostra vita si trasformi in un turbine di attività, leggere un libro vi farà stare meglio. Come la maggior parte delle abitudini che possono influenzare notevolmente la vostra vita, leggere non sarà mai un urgenza per molti, ma può essere importante”.

Venti pagine al giorno. Questo è tutto ciò che serve.

 

22 settembre 2015

© Riproduzione Riservata
Commenti