Cose da lettori

Ecco 5 consigli su come organizzare la propria libreria di casa

Avete troppi libri in giro per casa e non sapete come organizzarli in maniera funzionale e creativa? Ecco a voi 5 consigli su come riorganizzare la vostra libreria personale
Ecco 5 consigli su come organizzare la propria libreria di casa

MILANO – Quand’era piccola, l’aspirante scrittrice e blogger di Bookriot Chelsea Hensley ha raccontato di avere uno scaffale dove posizionava i suoi libri disponendoli in tre lunghe file per ogni mensola, in modo da riuscire a dare un ordine ben preciso alla sua immensa collezione. Ma dato che i libri erano diventati troppi, la giovane ha deciso di acquistare un Kindle che le ha permesso di lasciare i libri a casa; nonostante Chelsea adori il suo Kindle, non riesce comunque a fare a meno dei libri cartacei. Per questo ha deciso di darsi delle regole, che ogni lettore accanito dovrebbe dare a sé stesso. Direttamente dal sito bookriot.com, ecco a voi i 5 consigli che Chelsea Hensley propone su come ricostruire la vostra libreria.

 

REGOLA NUMERO #1: OGNI LIBRO PER POTER FAR PARTE DELLA MIA LIBRERIA DEVE ESSERE ECCEZIONALE. DEVE AVERE ALMENO QUATTRO STELLE

“Sono un lettore che non si accontenta facilmente e i miei standard diventano sempre più alti, ma mi piace così tanto leggere che potrei essere un ottimo contendente rispetto alla mia libreria. Avere un libro tra le mani e sentirne il suo peso, non è come averlo su Kindle: puoi toccarlo, girare le pagine, ti sembra più vero e più vicino a te.

Per non parlare poi, del retro del libro: è una delle parti più belle!

Per iniziare una nuova missione, ho comprato un’edizione economica di “Uprooted” (celebre romanzo di Naomi Novik) e il primo libro della serie “Il trono di ghiaccio”: sono entrambi libri eccezionali di cui ho preferito comprare prima la versione digitale e successivamente quella cartacea perché mi sono piaciuti molto a cui ho aggiunto una copertina per ognuno per evitare che sullo scaffale possano rovinarsi). Questa spiegazione è la più giusta per poter spiegare il punto successivo.”

 

REGOLA NUMERO #2: DEVE VALERE LA PENA SPENDERE SOLDI PER POTER ACQUISTARE UNA COPIA

“Vi confesso un segreto: sono un gran risparmiatore, oltre ad essere snob. Questi due non sono inconvenienti da poco quando si ha spesso a che fare con gli acquisti di libri. Quando acquisto una copia di un libro in formato digitale, sono sempre pieno di esitazioni e ci vuole un po’ affinché io mi convinca ad acquistarlo cartaceo (se è troppo costoso, posso anche evitare).

Questo step sarebbe meno doloroso se prendessi libri in prestito prima di acquistarli, evitando così di spendere soldi inutilmente. Ma è quasi matematico che spesso mi ritrovo addirittura con due copie dello stesso libro: perciò come potete notare, la mia vita da studente non ha cambiato molto le mie abitudini, anche se quando mi ritrovo con una nuova copertina tra le mani, ci penso un po’ su prima di decidere di procedere all’acquisto.”

 

REGOLA NUMERO #3: NIENTE LIBRI CON COPERTINA RIGIDA

“Prima di avere Kindle, la sensazione di avere un libro appena uscito tra le mani e poter essere tra i primi a leggerlo, mi rendeva felice come un bambino. Proprio perché da bambino, mia mamma, quando le era possibile, mi accontentava e mi comprava i libri che volevo; mentre adesso pensa che in quanto adulto dovrei smetterla e mettere un po’ di soldi da parte. Ma siccome ho già detto di essere un risparmiatore, non ho bisogno di un limite prestabilito per decidere di non comprare un libro di cui possiedo già la versione digitale.”

 

REGOLA NUMERO #4: AGGIUNGERE ALLA PROPRIA BIBLIOTECA NON PIU’ DI UN LIBRO AL MESE

“La mia libreria è così piena di libri che sarebbe necessario scartarne alcuni; ma non fa al caso mio: io aggiungo, aggiungo e aggiungo sempre più libri. Anche se decido di comprare un solo libro, quando entro in biblioteca non riesco a non sceglierne almeno un paio; ma dato che lo spazio nella mia libreria è limitato e il mio budget anche, ho deciso di porre un limite e di acquistare non più di un libro al mese, scegliendolo dalla lista dei miei libri preferiti (da comprare naturalmente).”

 

REGOLA NUMERO #5: AGGIUNGERE ALLA BIBLIOTECA NON PIU’ DI UN LIBRO AL MESE, A MENO CHE NON SI TRATTI DI UN’OCCASIONE SPECIALE O A MENO CHE TU NON RIESCA A CONVINCERE QUALCUNO A COMPRARE QUEL LIBRO PER TE

“Occasioni speciali incluse le vacanze, le buone notizie, un viaggio a Los Angeles o un giro al Ripped Bodice (che essendo la libreria più importante degli Stati Uniti, non puoi non comprare niente quando vai lì). Altrimenti non c’è da preoccuparsi: faccio affidamento all’istinto materno di mia madre, con la speranza che si convinca a darmi soldi per poter comprare libri. Grazie Mamma.”

 

Roberta Nardone

© Riproduzione Riservata
Commenti