Libri in condivisione

Come creare una Little Free Library nel vostro quartiere

Come funziona l'evoluzione naturale del Bookcrossing, ecco alcuni semplici consigli
Come creare una Little Free Library nel vostro quartiere

MILANO – Luoghi non convenzionali, ricavati spesso dagli spazi più disparati (cabine telefoniche per esempio o splendide casette di legno), che ospitano libri usati, disponibili all’adozione e pronti a ricevere altri volumi. Parliamo delle Little Free Library, l’evoluzione naturale del BookCrossing, una rivoluzione ecologica e democratica che vuole lanciare un messaggio di libertà legato alla cultura. Il meccanismo è semplice: incontri una libreria di questo tipo per strada, ti fermi ed inizi a spulciare tra i libri contenuti al suo interno. Prendi il libro e magari, se ripassi da quelle parti, lasci a tua volta un libro. Dopo aver invaso New York, le Little Free Library hanno preso piede anche in Italia, come dimostra la biblio-cabina inaugurata a Roma qualche tempo fa. E a voi, piacerebbe realizzare una Little Free Library nel vostro quartiere? Prendendo spunto dall’articolo di Bookriot di Karina Glaser, ecco sei semplici consigli per creare ed implementare la vostra Little Free Library di quartiere.

1. Fate conoscere a tutti nel quartiere la vostra Little Free Library. Contattate via mail ai vostri vicini di casa e avvisate tutto il vicinato dell’esistenza della vostra Little Free Library. Potete chiedere alla gente di portare eventualmente libri per bambini che non stanno leggendo più.

2. Recatevi presso le biblioteche pubbliche e scolastiche della zona per chiedere libri in disuso.

LEGGI ANCHE: LITTLE FREE LIBRARY, PER FAVORIRE LA VITA COMUNITARIA DI QUARTIERE CON I LIBRI

3. Ricerca zone di scambio di libri gratuiti.

4. Controllate le librerie di libri usati, con volumi in giacenza. In America, esistono negozi di libri usati che spesso donano libri a organizzazioni che li regalano a popolazioni povere e bisognose. Cercate in Italia librerie simili nella vostra zona per arricchire la vostra piccola biblioteca.

LEGGI ANCHE: SPOPOLANO A NEW YORK LE LITTLE FREE LIBRARY

5. Fatevi aiutare da altre persone. Non vergognatevi di chiedere tutti quelli che conoscete i loro libri. Quando vi recate a casa di parenti, potete dare un’occhiata alle loro librerie di casa alla ricerca di libri a cui non sono più interessati. Ai genitori dei compagni di scuola dei vostri figli, potete chiedere di farvi portare i libri che non leggono più.

6. Iscrivetevi al circuito delle Little Free Library. Una volta arricchita di volumi e libri, potete rendere la vostra Little free Library visibile ed officiale. Potete scrivere alla responsabile del progetto Little Free Library in Italia oppure direttamente gli ideatori in America. Riceverete un codice per essere visualizzati su Google Maps.

LEGGI ANCHE: LITTLE FREE LIBRARY, ANCHE IN ITALIA

© Riproduzione Riservata
Commenti