Sei qui: Home » Libri » Autori » “Caramelle dai conosciuti”, un viaggio tra il virus del Covid e quello del razzismo

“Caramelle dai conosciuti”, un viaggio tra il virus del Covid e quello del razzismo

“Caramelle dai conosciuti” è il nuovo romanzo di Aldo Pagano che riporta in scena il magistrato Emma Bonsanti in un periodo molto difficile

Caramelle dai conosciuti” è il nuovo libro di Aldo Pagano. Ritroviamo il magistrato Emma Bonsanti che questa volta avrà a che fare con un mistero che si insinua nella piaga del razzismo durante il difficile periodo della pandemia di Coronavirus.

“Caramelle dai conosciuti”, la trama

Siamo a Bari, maggio 2020, il Corona Virus ha invaso l’Italia da tre mesi. Emma Bonsanti e il sovrintendente capo Michele Lorusso arrivano all’ultracentenaria abbandonata Manifattura dei tabacchi. Il cadavere si trova tra due alti finestroni di un cortile interno, seduto a terra, testa reclinata in avanti, schiena appoggiata al muro. La vittima aveva 37 anni ed era un ricco razzista violento. Conosciutissimo nel degradato quartiere Libertà, sposato con la bella trentenne Vera, senza figli, proprietario distratto di un ristorante alla moda e amato concentrato capo dell’associazione culturale neofascista Hobbit, che distribuisce cibo e aiuti vari nel rione e boicotta fattivamente ogni attività destinata ai migranti. Qualcuno ha visto un uomo di colore allontanarsi dalla scena del delitto.

Il ritratto socioculturale dell’Italia

Due virus, pensa Emma, Covid e razzismo”. Questo è l’impatto che il luogo del delitto ha sul magistrato Emma Bonsanti. Questo è ciò di cui parla il romanzo. Due temi scottanti, centralissimi nelle nostre vite e nel nostro paese, che in questo libro vengono affrontati con meticolosa attenzione. Emma Bonsanti, attraverso la penna di Pagano, indaga nella nostra società facendo emergere il problema della difficoltà di accettare l’altro. Pagano però riesce, analizzando questo assurdo periodo, a far emergere tutti i vari aspetti del nostro Paese. Le difficoltà, le fragilità, ma anche il coraggio e la solidarietà che ci hanno resi orgogliosi di essere italiani. Questo è il motivo per cui vi consigliamo “Caramelle dai conosciuti”, un viaggio nell’Italia di oggi.

 

Aldo Pagano

Nato a Palermo nel 1966, ha vissuto a lungo a Roma, Bari, Milano, Como. Ex giornalista ed ex sommelier, fra le tante altre cose che ha fatto gli piace ricordare gli anni nelle pubbliche relazioni e il lancio di un fichissimo chiosco da spiaggia. La protagonista di Motivi di famiglia, il pubblico ministero Emma Bonsanti, è apparsa anche nel suo primo romanzo, La trappola dei ricordi, pubblicato nel 2015 da Todaro e in corso di ripubblicazione per Piemme.

© Riproduzione Riservata