Luoghi d'autore

9 paesaggi da sogno che hanno ispirato celebri romanzi classici

Da Dublino Per l'Ulisse di Joyce a La Grotta di Mark Twain a Hannibal per "Le avventure di Tom Sawyer", ecco 9 luoghi reali che hanno ispirato grandi classici della letteratura
9 paesaggi da sogno che hanno ispirato celebri romanzi classici

MILANO – Esistono diversi mondi immaginari che tramite i libri siamo riusciti a visitare e che vorremmo visitare anche nella realtà: Hogwarts, Narnia, la Terra di Mezzo. Gli scrittori hanno un talento innato nell’immaginare interi mondi e poi renderli reali semplicemente mettendo parole su una pagina. Molti autori sono stati ispirati dai luoghi che hanno visitato, vissuto o letto: spesso una scintilla di creatività può provenire anche dal mondo reale. Le idee per l’ambientazione di una storia possono provenire da fonti diverse, incluse località che effettivamente esistono. Ecco, tratti da Bustle, 9 luoghi reali che hanno ispirato grandi classici della letteratura.

 

Bleak House a Broadstairs, Kent – “Casa desolata“ di Charles Dickens

Bleak House (precedentemente denominata Fort House) è la casa sulle scogliere dove Charles Dickens passava le sue vacanze estive. Secondo alcuni questo luogo avrebbe ispirato il suo romanzo “Casa desolata”.

 

Moseley Bog a Birmingham, Inghilterra – “Il Signore degli Anelli“ di JRR Tolkien

Moseley Bog, la palude che si trovava alle spalle della casa dove è cresciuto Tolkien, ha ispirato l’autore in molte delle descrizioni della Terra di Mezzo all’interno de “Il Signore degli Anelli”.

 

Cavendish sull’Isola del Principe Edoardo, Canada – “Anna dai capelli rossi“ di Lucy Maud Montgomery

Lucy Maud Montgomery, autrice della serie “Anna dai capelli rossi”, ha affermato in merito alla sua casa a Cavendish “è e sempre sarà per me un luogo a cui sono particolarmente legata”. In effetti l’autrice scrisse “Anna dai capelli rossi” qui ed è facile notare come il verde paesaggio abbia ispirato l’ambientazione della sua opera più celebre.

 

La Grotta di Mark Twain a Hannibal, Missouri – “Le avventure di Tom Sawyer“ di Mark Twain

La Grotta di Mark Twain (che prima si chiamava Grotta di McDowell’s) è stata fonte d’ispirazione per la Grotta di MacDougal ne “Le avventure di Tom Sawyer”.

 

Ingalls Homestead a De Smet, South Dakota – “La casa nella prateria“ di Laura Ingalls Wilder

È ancora possibile visitare la casa dove trascorse la sua infanzia Laura Ingalls Wilder a De Smet, South Dakota, che ha ispirato la serie di libri “La piccola casa nella prateria”.

 

La foresta di Ashdown nel Sussex, Inghilterra – “Winnie the Pooh“ di A.A. Milne

Lo scrittore A. A. Milne era solito passeggiare con suo figlio nella foresta di Ashdown; quest’ultima lo avrebbe ispirato per la realizzazione del bosco dei centro acri della serie di libri per bambini “Winnie the Pooh”. Anche l’Illustratore E.H. Shepard si è ispirato alla foresta per la realizzazione dei suoi disegni.

 

Lo Spaniards Inn a Londra, Inghilterra – “Ode a un usignolo” di John Keats

Questa locanda è stata una grande fonte d’ispirazione. Si dice che ad essa si ispirò John Keats per la sua “Ode a un usignolo” mentre ascoltava il canto degli uccelli in giardino, e lo Spaniards viene anche menzionato nei libri “Circolo Pickwick” di Charles Dickens e in “Dracula” di Bram Stoker.

 

Bath, Inghilterra – I romanzi di Jane Austen

Molte scene dei romanzi di Jane Austen si svolgono a Bath. L’autrice si è così tanto ispirata a questa città tanto che oggi si trova un centro a lei , ed è stata così ispirata da questa città che ora c’è un Jane Austen Center per i visitatori.

 

Dublino, Irlanda – “Ulisse“ di James Joyce

James Joyce disse in merito a “Ulisse”: “Voglio dare un quadro di Dublino così completo che se la città improvvisamente scomparisse dalla terra, potrebbe essere ricostruita perfettamente solo grazie al mio libro”.

© Riproduzione Riservata
Commenti