La frana in Val di Zoldo

Frana in Val di Zoldo, i bambini attraversano il torrente per raggiungere la scuola elementare

Una foto simbolo della resilienza dei cittadini di Zoldo che non si fermano davanti a nulla, nemmeno davanti alla frana che ha diviso in due il paese

In provincia di Belluno esiste una piccola località arroccata sulla montagna. Si chiama Dont e fa parte del Comune di Zoldo. A causa del forte maltempo dei giorni scorsi, lunedì una parte del versante della montagna è crollata, interrompendo la strada provinciale 251 della Val di Zoldo. Una colata di terra e fango che ha letteralmente diviso in due il Comune di Zoldo, causando la chiusura di un importante tratto di strada. Proprio quel tratto di strada che permette ogni giorno ai bambini di raggiungere la scuola elementare, l’Istituto Comprensivo Dante Alighieri, che si trova dall’altra parte della frana. Ma gli abitanti di Zoldo sono abituati a fronteggiare le avversità del territorio e anche questa volta hanno dato prova della loro resilienza. Dal momento che la strada era bloccata, hanno costruito una passerella sul greto del fiume per permettere ai bambini di raggiungere la scuola.

frana-(1)
Photo credits Luca Zanfron

Una foto simbolo

A raccontare la resilienza e la tenacia di questo piccolo comune è una foto, scattata ieri mattina da Luca Zanfron, un fotoreporter della zona, che si è recato sul posto per documentare i danni della frana e si è trovato davanti a una scena davvero particolare. I bambini camminavano in fila in piedi, sorridenti, lungo la passerella. Non ha esitato a scattare questa bellissima fotografia. Un’immagine eloquente che racconta la tenacia dei cittadini di un territorio che già nell’ottobre 2018 aveva dovuto fronteggiare le devastazioni della tempesta Vaia.  «Non volevamo che i bambini si sentissero svantaggiati rispetto ai loro amici che frequentano le scuole della pianura. Noi non ci lasciamo mai fermare», ci racconta con una punta di orgoglio il Sindaco di Zoldo, Camillo De Pellegrin. Tutto avviene sotto gli occhi attenti dei dei Vigili del Fuoco, affinché i bambini non corrano alcun rischio. Ma l’avventura dei bambini – che ormai ci avevano preso gusto ad attraversare ogni mattina la passerella costruita sul fiume – è finita questa notte. La colata di fango, terra e detriti continua infatti a scendere e questa notte ha travolto la passerella. I Vigili del Fuoco non hanno indugiato e all’arrivo dello scuolabus questa mattina c’era già un varco aperto nel fango per permettere ai bambini di passare e raggiungere la scuola. Impossibile fermare i cittadini di Zoldo.  

 

 

 

 

© Riproduzione Riservata
Commenti