“Basta compiti dopo la scuola”, lettera di una mamma agli insegnanti della figlia

MILANO – “Dopo 8 ore di scuola dalle 17 alle 19.30 ha dedicato il suo tempo libero restante in attività ricreative“. Così una mamma milanese ha giustificato agli insegnanti della scuola elementare la figlia per non aver fatto i compiti. Dopo la lettera di un papà di Varese che aveva scritto agli insegnanti del figlio per lamentarsi dei troppi compiti per le vacanze assegnati al suo ragazzo, si torna a parlare degli eccessivi carichi di studio che, secondo alcuni genitori, gli insegnanti assegnano ai loro figli. E’ una giusta lamentela o si tratta di un’eccessiva difesa dei propri figli? Noi vi proponiamo la lettera che la mamma ha scritto sul diario della figlia e che ha postato sul proprio profilo facebook.

 

Gentile Maestre,

Mariasole non ha potuto studiare storia,

perché dopo 8 ore di scuola dalle 17 alle 19.30 ha dedicato il suo tempo libero restante in attività ricreative e sportive.

Anna Santoiemma

 

© Riproduzione Riservata
Commenti