Lo speciale su SKy TG24

“La nostra storia”, le testimonianze di chi ha lottato in prima linea contro il covid-19

Sabato alle 17.30 su Sky TG24 lo speciale a cura di Emanuela Ambrosino e Tonia Cartolano dedicato ai 120 giorni che hanno cambiato il nostro Paese a causa della pandemia da Covid-19
“La nostra storia”, le testimonianze di chi ha lottato in prima linea contro il covid-19

Era il 20 febbraio 2020 quando, nell’ospedale di Codogno in provincia di Lodi, viene diagnosticato il primo caso autoctono di Covid-19 in Italia. È l’inizio di quattro lunghi mesi che hanno cambiato profondamente l’Italia e il mondo. Lo racconta lo speciale “La nostra storia”, in onda sabato 20 giugno alle 17.30 su Sky TG24 e disponibile On Demand.

La nostra storia

A cura di Emanuela Ambrosino e Tonia Cartolano, lo speciale ripercorre gli ultimi 120 giorni del nostro Paese. Dall’arrivo della pandemia alla diffusione del coronavirus. Le difficoltà, i problemi, il dolore che hanno investito l’Italia come uno tsunami. Attraverso le testimonianze e i ricordi di chi ha vissuto questa battaglia in prima linea, “La nostra storia” ricostruisce la vicenda del covid-19 in Italia. L’arrivo del virus, la lotta dei medici e dei pazienti contro la malattia, le scelte, giuste e sbagliate, per limitare il contagio, la voglia di tornare alla vita.

Testimonianze del coronavirus in Italia

Tra gli intervistati Mattia Maestri, il “paziente uno” e Annalisa Malara, l’anestesista che ha scelto di effettuare il tampone a Mattia seppur non previsto dai protocolli. Parleranno inoltre Raffaele Bruno, infettivologo dell’Università di Pavia che ha curato il “paziente uno”, Andrea Crisanti, professore di microbiologia e ispiratore del “modello Veneto”, che ha consentito, attraverso l’uso massiccio dei tamponi, di contenere l’epidemia nella Regione, Anna Carla Pozzi, medico di base a Pioltello. Infine le testimonianze di Michele Zito, paziente Covid ricoverato in terapia intensiva, Claudio Cancelli, sindaco di Nembro, un’infermiera del Pio Albergo Trivulzio che ha voluto rimanere anonima e Gianluca Sarasso, che ha perso per Covid la madre, ricoverata al Trivulzio.

© Riproduzione Riservata
Commenti