Giornata mondiale del libro

Jovanotti ai giovani: “Leggete e viaggiate. Viaggiate in tutti i sensi”

Dagli Appennini alle Ande, Jovanotti ci conduce lungo un viaggio di oltre 4mila chilometri, alla scoperta di musiche, parole e panorami
jovanotti

“Ai giovani dico: leggete e viaggiate. Guardate film, ascoltate musica, viaggiate in tutti i
sensi. Non accettate la verità per come vi viene data”. E’ questo l’invito che Jovanotti fa ai ragazzi, presentando il suo nuovo progetto per RaiPlay, “Non voglio cambiare pianeta“, racconto della sua avventura in bici da Santiago del Cile a Buenos Aires, disponibile dal 24 aprile, in sedici puntate di circa 15 minuti l’una.

Jovanotti e il viaggio

“Viaggiare è sempre stata la mia passione, forse anche prima della musica. Ed è la cosa che in questo momento mi manca di più – racconta Jovanotti -. Però questo docu-trip un po’ psichedelico, un format che faccio fatica a definire perché non lo immagino addosso a nessun altro che non sia io, un po’ come è successo con il Jova Beach Party, può essere preso come una sorta di tutorial per la Fase 2 della pandemia: mantenere la sicurezza e il distanziamento ma girare e viaggiare”.

Un’avventura in bicicletta

Un mese e mezzo in solitaria in bici, 4mila km di pedalate tra paesaggi mozzafiato, pensieri, musica: unica compagnia di viaggio una go-pro. “E’ diventata come il pallone del film Cast Away – aggiunge Jovanotti -. All’inizio non pensavo a fare un prodotto per la tv. Poi ho capito che dentro alle mie registrazioni c’era un racconto che valeva la pena far
conoscere”. 

© Riproduzione Riservata
Commenti