Sei qui: Home » Frasi » Cosa si è disposti a fare per amore? La risposta di Franco Battiato  
La citazione del giorno

Cosa si è disposti a fare per amore? La risposta di Franco Battiato  

La frase di oggi è tratta da "La cura", una delle canzoni più celebri di Franco Battiato, di cui oggi si ricorda la nascita, avvenuta il 23 marzo del 1945

La frase di oggi è tratta da “La cura“, una delle canzoni più celebri di Franco Battiato, di cui oggi si ricorda la nascita, avvenuta il 23 marzo del 1945.

Supererò le correnti gravitazionali
Lo spazio e la luce per non farti invecchiare

Franco Battiato, un poeta in musica

Franco Battiato è un amatissimo cantautore, compositore e regista siciliano. La sua virtù di cantautore è sempre stata quella di saper combinare molteplici stili musicali, combinandoli tra loro in un approccio eclettico, originale e sperimentale. La poesia e la letteratura, come ci ha insegnato il buon Sartre, vivono grazie a chi le legge e chi attribuisce loro un significato. E ognuno interpreta a suo modo un testo, in base a quello che sente, a quello che sa, alla sua esperienza di vita. Il caso del brano “La cura” di Franco Battiato è emblematico, uscito per la prima volta nell’album “L’imboscata” nel 1996 e diventato quasi subito uno dei pezzi più amati della musica italiana.

"La cura" di Franco Battiato, la canzone che celebra l'Amore universale

“La cura” di Franco Battiato, la canzone che celebra l’Amore universale

Ognuno interpreta a suo modo un testo, in base a quello che sente e all’esperienza di vita. Il caso del brano “La cura” di Franco Battiato è emblematico

L’amore come cura

Non sbaglia chi in questa canzone scorge una canzone d’amore. Ma quello che canta Battiato è l’amore nella sua forma più alta: la persona, l’io lirico, si rivolge a un “tu” indefinito, al quale promette di dedicare la propria vita. La proteggerà dalle “paure delle ipocondrie“, dagli ostacoli della vita, dalle ingiustizie, dalle cadute e dalle ossessioni. Si prenderà cura di lei, aiutandola a fronteggiare i pericoli che vengono dall’esterno e le inquietudini che vengono invece dall’interno, più pericolose delle armi. Un tale desiderio di aiutare l’altra persona avrà effetti potenti in chi ha tali aspirazioni, perché lo renderà capace di superare i propri limiti: “supererò le correnti gravitazionali, lo spazio e la luce per non farti invecchiare“. Sì, perché “più veloci di aquile i miei sogni attraversano il mare“.

Potrebbe interessarti anche:
“Costruire”, l’inno alle piccole cose di Niccolò Fabi
“Costruire”, l’inno alle piccole cose di Niccolò Fabi

Oggi vogliamo condividere con voi “Costruire”, un testo profondo ed emozionante scritto da Niccolò Fabi, che oggi compie gli anni.

Il primo documentario su Franco Battiato a un anno dalla scomparsa
Il primo documentario su Franco Battiato a un anno dalla scomparsa

Una prima serata firmata Rai Documentari il 18 maggio su Rai 1: un ritratto intimo del “genio” di Franco Battiato che ha ridefinito il concetto di musica pop in Italia.

Eurovision Song Contest, vince l’Ucraina con la Kalush Orchestra
Eurovision Song Contest, vince l'Ucraina con la Kalush Orchestra

L'Ucraina ha vinto l'Eurovision Song Contest 2022. La Kalush Orchestra, che era in gara con il brano "Stefania", ha trionfato con 631 voti, 192 ricevuti dalle giurie dei diversi paesi e ben 439 tramite il televoto

Chi vincerà l’Eurovision 2022? Ecco i favoriti per il podio
Chi vincerà l’Eurovision 2022? Ecco i favoriti per il podio

Stasera assisteremo, in prima serata su Rai1, la diretta delle  super finale dell’Eurovision 2022. Dopo la Vittoria dei Maneskin, siamo stati noi Italiani quest’anno, a fare gli onori di casa. L’Ucraina, rappresentata dai Kalush Orchestra con il pezzo Stefania, è la favorita dalle statistiche. Ma, sul podio, troviamo anche Sam Leggi articolo

L’Eurovision e il successo della Band Ucraina Kalush Orchestra
COVER LIBRERIAMO 2

È iniziata, con grande clamore, la maratona del festival musicale europeo più importante: L’Eurovision Song Contest. I favoriti? Ad oggi, tutti parlano del gruppo Ucraino “Kalush Orchestra”. Conosciamoli meglio.

“Le tasche piene di sassi”, la canzone che Jovanotti dedicò a sua madre
"Le tasche piene di sassi", la canzone che Jovanotti dedicò a sua madre

Ecco l'analisi delle parole di questa emozionante canzone che Jovanotti dedicò nel 2011 alla madre appena scomparsa

© Riproduzione Riservata