i nostri consigli

Le mostre per il week-end del 22 e 23 ottobre

Questo week-end non perdete le mete a voi più vicine. Eccovi alcuni consigli per trascorrere bene sabato e domenica fra arte e fotografia

MILANO – Questo week-end del non perdere le mete a te più vicine. Eccovi alcuni consigli per trascorrere bene sabato e domenica fra arte, molto pop, e fotografia.  .

Al Palazzo Reale di Milano c’è la grande mostra dedicata ai tre artisti per eccellenza del “Mondo Fluttuante” (l’ukiyoe): Hokusai, Hiroshige, Utamaro. Le antiche litografie portano ai nostri giorni il fascino dell’Oriente, l’altra versione dell’universo zen, un viaggio nel Mondo Fluttuante che all’etica del samurai contrappone il godimento di ogni singolo momento, il piacere e il divertimento in ogni sua forma.

Giovanni Gastel festeggia 40 anni di carriera nella sua Milano. La mostra al Palazzo della Ragione intende ripercorrere il vissuto del celebre fotografo attraversando gli anni e le mode di ciascun decennio. La mostra è articolata in quattro sezioni dedicate ciascuna a un decennio di attività artistica del fotografo Giovanni Gastel, sviluppando da un lato la sua vita professionale e, dall’altro, il mood di quegli anni.

A Bologna ONO Arte Contemporanea presenta la mostra “Brian Duffy. DAVID BOWIE: Five Sessions”, una personale che vuole ripercorrere lo stretto legame tra David Bowie e Brian Duffy, e che si configura come l’ultima tappa di un progetto di riscoperta delle immagine dell’artista che ONO iniziò nel 2012 proprio con l’archivio Duffy. La mostra (6 ottobre – 6 novembre 2016) è composta da 25 fotografie. Le immagini in esposizione sono state selezionate da ONO arte assieme all’Archivio Duffy per rappresentare al meglio il rapporto tra Brian Duffy e David Bowie, e non sono incluse nelle mostra “David Bowie is” rappresentando così un’esclusiva italiana per ONO arte.
Il Museo dell’Ara Pacis di Roma ospita fino al 19 febbraio la mostra “Picasso images. Le opere, l’artista, il personaggio”. Il percorso si articola in tre sezioni che intendono indagare i diversi collegamenti che l’artista stabili con la fotografia. La mostra propone 176 stampe fotografiche databili dal 1901 al 1971 oltre a una trentina di dipinti, sculture, disegni e riproduzioni dell’artista, che inquadrano l’evoluzione artistica di Picasso.
Fino al 19 febbraio 2017 il Chiostro del Bramante di Roma ospita “LOVE. L’arte contemporanea incontra l’amore”Per la prima volta saranno riuniti tra i più importanti artisti dell’arte contemporanea, come Yayoi Kusama, Tom Wesselmann, Andy Warhol, Robert Indiana, Gilbert & George, Francesco Vezzoli, Tracey Emin, Marc Quinn, Francesco Clemente, Joana Vasconcelos, con delle opere dai linguaggi fortemente esperienziali (“All the Eternal Love I Have for the Pumpkins della Kusama tra le più instagrammate al mondo”), adatte a coinvolgere il pubblico attraverso molteplici sollecitazioni.
.
 Credit copertina: Love – Robert Indiana Indian

© Riproduzione Riservata
Commenti