Edifici unici

La Cappella del Barolo è la chiesa più colorata d’Italia

Nelle Langhe esiste una chiesetta davvero particolare: si tratta della Cappella del Barolo, la chiesa più colorata d'Italia
La Cappella del Barolo è la chiesa più colorata d'Italia

MILANO – Passeggiare tra le bellissime Langhe, degustare vino, avventurarsi in percorsi gastronomici e… visitare la chiesetta più colorata di Italia. Eh sì perché nelle Langhe cunnesi, precisamente nel comune de La Morra si trova la Cappella di Ss. Madonna delle Grazie, più conosciuta come Cappella del Barolo. Grazie all’intervento di due artisti a fine anni ’90, la Cappella del Barolo, da edificio in rovina si è trasformata in un’affascinante meta turistica.

LEGGI ANCHE: Un weekend nelle Langhe di Cesare Pavese

 La storia

La Cappella del Barolo venne costruita nel 1914 nel pieno della campagna delle Langhe cuneesi come riparo per i lavoratori dei vigneti circostanti in caso di forti temporali e di grandinate. La famiglia Ceretto nel 1970 acquistò la Cappella insieme al vigneto di Brunate che circonda la cappella. Con il tempo l’edificio si rovinò e si consumò e così alla fine degli anni ’90 la famiglia Ceretto si rivolse agli artisti Sol Lewitt e David Tremlett per restaurare e rinnovare l’edificio. Così Lewitt si dedicò all’esterno, utilizzando forme e colori giocosi, mentre Tremlett utilizzò toni più caldi e sereni per gli interni.

© Riproduzione Riservata