L'incoronazione del Doge sulla Scala dei Giganti

In asta a Londra uno dei più grandi disegni di Canaletto

E' in asta da Sotheby's a Londra, uno dei più ambiziosi disegni realizzati dall’artista Canaletto e acquistato da da Sir Richard Colt Hoare
In asta a Londra uno dei più grandi disegni di Canaletto

MILANO – “L’incoronazione del Doge sulla Scala dei Giganti” è il grande disegno realizzato dall’artista Canaletto, e acquistato nel 1787  da Sir Richard Colt Hoare . Il disegno fa parte di una serie di dodici raffigurazioni delle cerimonie dogali, le Feste Ducali, concepite in prima istanza come disegni e realizzate specificatamente per incisioni. Si tratta di uno stupefacente vasto foglio di conservazione perfetta e che è il primo ad apparire in asta dal 1974, quando due disegni della serie provenienti dalla collezione di Eva, Contessa di Rosebery, furono battuti da Sotheby’s. L’asta, dedicata ai Disegni Antichi, avrà luogo a Londra il 5 Luglio e il disegno di Canaletto ha una stima di 2.500-000/3.500.000 sterline

DESCRIZIONE DELL’OPERA – Nell’opera in esame, è possibile ammirare il Doge nell’atto di essere incoronato in cima alla Scala dei Giganti, la grande scalinata da cerimoniale che rappresenta il focus del cortile del Palazzo dei Dogi. Tutt’intorno alla scena dell’incoronazione  c’è Venezia, con la sua vita, la sua gente e come scrive Peter Kerber, nel recente catalogo che accompagnava la mostra al Getty Museum:Il Doge è una figuretta, la vera protagonista di questa e di altre pitture della serie è La Serenissima, ripresa nei suoi rituali e nelle sue tradizioni”. L’imponente facciata dell’edificio forma un background suggestivo, al cui centro vi è la scalinata coronata dalle due gigantesche statue del Sansovino, raffiguranti Marte e Nettuno.

DETTAGLI DELL’OPERA – La  facciata è arricchita da un’infinita serie di finestre, aperture e dettagli architettonici e l’intera scena è popolata da una folla di curiosi dei quali è possibile quasi udirne le voci e le conversazioni. Tutto in questa sorprendente immagine ci parla essenzialmente di Venezia, della sua luce e della sua vivacità. Anche se la serie completa delle Stampe Ducali consiste di dodici composizioni, i disegni di Canaletto che conosciamo sono solo dieci. Questi furono scoperti probabilmente presso il libraio Furlanetto da Sir Richard Colt Hoare, tra il 1787 e 1789. Colt Hoare portò con grande orgoglio i fogli in Inghilterra, dove li collocò in biblioteca per oltre un secolo. Questo è forse il motivo principale dell’ottimo stato di conservazione del disegno.

Photocredit: Sotheby’s

© Riproduzione Riservata
Commenti