Sei qui: Home » Arte » Il grande ritorno di Maurizio Cattelan a Milano
La mostra

Il grande ritorno di Maurizio Cattelan a Milano

Maurizio Cattelan torna a Milano con la mostra “Breath Ghosts Blind” al Pirelli HangarBicocca dal 15 luglio 2021 al 20 febbraio 2022

Maurizio Cattelan torna a Milano. Dopo più di dieci anni l’artista italiano torna con un progetto espositivo concepito appositamente per gli spazi dell’istituzione milanese. Porterà all’attenzione del pubblico, attraverso una rappresentazione simbolica del ciclo della vita, una visione della storia collettiva e personale. Storia sempre in bilico tra speranza e fallimento, materia e spirito, verità e finzione.

La mostra

La programmazione di Pirelli HangarBicocca prosegue nei prossimi mesi con la prevista apertura della mostra di Maurizio Cattelan, l’artista italiano più noto internazionalmente, dal titolo “Breath Ghosts Blind”, dal 15 luglio 2021 (con presentazione alla stampa il 13 luglio) al 20 febbraio 2022. Lo spazio museale, attualmente chiuso al pubblico, riaprirà non appena le norme anti-Covid lo consentiranno. “Breath Ghosts Blind” si sviluppa in una sequenza di atti distinti che affrontano temi e concetti esistenziali come la fragilità della vita, la memoria e il senso di perdita individuale e comunitario. Il progetto site-specific dell’esposizione in Pirelli HangarBicocca mette in discussione il sistema di valori attuale, tra riferimenti simbolici e immagini che appartengono all’immaginario collettivo.

Il progetto

A cura di Roberta Tenconi e Vicente Todolí, la mostra personale di Maurizio Cattelan coniuga una riconfigurazione di un lavoro storico con opere inedite che per la prima volta vengono presentate negli spazi delle Navate di Pirelli HangarBicocca, trasformandoli in un monumento fuori dal tempo. La mostra “Breath Ghosts Blind” rappresenta il culmine di un progetto a cui l’artista lavora da tempo e celebra il suo ritorno a Milano a distanza di oltre dieci anni. Nella città che è stata già protagonista di alcuni dei suoi più significativi interventi – da Untitled (2004), la controversa installazione in Piazza XXIV Maggio, alla monumentale scultura pubblica L.O.V.E (2010) – l’esposizione è un seguito delle visionarie riflessioni di Cattelan attorno agli aspetti più disorientanti del quotidiano.

Maurizio Cattelan

Nato a Padova il 21 settembre 1960, Cattelan è uno dei più importanti artisti contemporanei della scena mondiale. Attraverso la sua pratica e nel corso della sua trentennale carriera artistica, Maurizio Cattelan ha messo in scena azioni considerate spesso provocatorie e irriverenti. Le sue opere sottolineano i paradossi della società e riflettono su scenari politici e culturali con profondità e acume. Facendo uso di immagini iconiche e di un pungente linguaggio visivo, i suoi lavori suscitano spesso accesi dibattiti favorendo un senso di partecipazione collettiva. Nel concepire opere a partire da immagini che attingono a momenti, eventi storici, figure o simboli della società contemporanea – evocata a volte anche nei suoi aspetti più disturbanti o traumatici.

© Riproduzione Riservata