Arte

Unesco, i 21 nuovi siti patrimonio mondiale dell’umanità

Untitled design (67)

La lista ora ammonta a 1.052 siti in 165 paesi, quest’anno risulta assente l’Italia, la maggior parte delle bellezze sono in Asia…

 

MILANO – Nonostante il colpo di stato militare in Turchia abbia complicato la riunione annuale a Istanbul il 40a Comitato del Patrimonio Mondiale dell’UNESCO ha stilato e designato i 21 nuovi siti del Patrimonio Mondiale. Si tratta di luoghi di grande significato culturale e / o naturale. La lista ora ammonta a 1.052 siti in 165 paesi, quest’anno risulta assente l’Italia, la maggior parte delle bellezze sono in Asia

.

  1. Hubei Shennongjia, Cina

Troverete alcune delle più grandi foreste antiche della Cina in questo settore della provincia di Hubei – e alcuni dei suoi animali più ricercati. Le giungle fitte sono un’area chiave per la ricerca botanica e un rifugio per la fauna selvatica in via di estinzione, come i leopardi nebulosi e gli orsi neri asiatici.

 

  1. Mistaken Point, Canada

Queste scogliere di 17 km  a sud-est di Terranova nascondono alcuni dei più antichi fossili marini del mondo.  Mistaken Point si è formata oltre 560 milioni di anni fa.

 

  1. Archipiélago de Revillagigedo, México

Questo remoto arcipelago nel Pacifico orientale è in realtà parte di una catena montuosa sommersa. Si compone di quattro isole – Clarion, San Benedicto, Socorro e Roca Partida – che sono essenziali siti di nidificazione e riproduzione per migliaia di uccelli marini.

 

 

  1. Parco Nazionale Sanganeb Marino e Dungonab Bay, il Sudan

Un atollo di corallo di 25 km al largo della costa del Sudan, il Parco Nazionale Sanganeb è una calamita per i subacquei intrepidi, con acque cristalline e la sua fauna selvatica. Dungonab Bay è un altro punto amato da chi ama le escursioni subacquee, ricca di dugonghi, mante, tartarughe, squali e coralli colorati.

 

  1. Desert Lut, in Iran

Il deserto di Lut in Iran – noto anche come Dasht-e-Lut – è speciale grazie ai forti venti che lo scuotono tra giugno e ottobre. E’ in continua evoluzione ed è uno dei luoghi più caldi della Terra. Tra le sue caratteristiche alcune strane formazioni rocciose.

 

  1. Le montagne occidentali Tien-Shan, Kazakistan, Kirghizistan e Uzbekistan

A cavallo tra tre dei paesi tra i più carismatici dell’Asia centrale, le montagne occidentali Tien Shan fanno parte di una delle più vaste gamme del mondo rinomate per la loro ricca biodiversità.

 

  1. Massiccio: naturale e paesaggio culturale, Chad

Scavate da migliaia di anni di erosione idrica ed eolica, i canyon di arenaria e le scogliere di Massiccio sono erba gatta per gli alpinisti. Particolarmente spettacolari sono le torri di roccia naturali. Se si guarda attentamente si ammirano una tra le più grandi collezioni di pitture rupestri in Africa.

 

  1. La Ahwar dell’Iraq meridionale

Il Ahwar si compone di sette siti: tre aree archeologiche (Uruk, Ur e Dillo Eridu) e quattro paludi delle zone umide nel sud dell’Iraq. Le paludi sono state quasi distrutte da Saddam Hussein, ma un importante programma di restauro ha reintrodotto la flora e la fauna originali per l’area – che si pensa ispirasse il biblico “Giardino dell’Eden”.

 

  1. L’architettura di Le Corbusier, in tutto il mondo

L’architetto e designer Charles-Edouard Jeanneret-Gris – noto anche come Le Corbusier – ha lasciato il segno sui paesi in tutto il mondo. Le sue opere di architettura in Argentina, Belgio, Francia, Germania, India, Giappone e Svizzera sono riconosciute per il loro lato valore.

 

 

  1. Antigua Naval Dockyard, Antigua e Barbuda

Con le sue profonde insenature strette circondate da altopiani, il porto principale di Antigua è stato a lungo un rifugio per marinai, commercianti e viaggiatori. La Marina britannica ha costruito il cantiere Caraibi, mentre le potenze europee combatterono per il controllo del pittoresco arcipelago.

 

  1. Pampulha moderna Ensemble , Brasile

Creato nel 1940 intorno a un lago artificiale a Belo Horizonte, questo centro culturale è l’ideale per il tempo libero comprendendo casinò, sala da ballo, yacht club e chiesa. Gli edifici progettati con coraggio sono stati progettati dall’architetto Oscar Niemeyer, in collaborazione con artisti innovativi.

 

  1. Khangchendzonga National Park , India

Questo vasto parco nazionale comprende valli, laghi, ghiacciai, foreste antiche e uno spettacolare gruppo di montagne – tra cui terza vetta più alta del mondo, il Monte Khangchendzonga. Si tratta di un luogo sacro per le popolazioni indigene locali del Sikkim.

 

  1. Zuojiang Huashan Rock Art, Cina

Queste pitture rupestri si trovano sulle ripide scogliere nelle regioni di confine della Cina sud-occidentale, e sono state imbrattate sul Carso nel lontano 5BC. Le 38 illustrazioni raffigurano la vita ei rituali dei popoli Luoyue – e sono gli ultimi esempi rimasti di questa civiltà di oggi.

 

 

  1. Nalanda Mahavihara,  India

Un sito archeologico in rovina, santuari e opere d’arte risale al 3 aC. Nalanda è stato un vasto centro di formazione per 800 anni, una università notevole, in cui sono state sviluppate e insegnate teorie religiose ed educative.

 

  1. Il Persiano Qanat, l’Iran

L’acqua è uno dei beni più preziosi dell’Iran, ed i suoi canali di irrigazione sotterranei sono vitali nel mantenere le sue città e fattorie vivo. L’antico sistema di qanat scorre acque lungo tunnel sotterranei, spesso per molti chilometri, consentendo per la distribuzione sostenibile dell’acqua e uguali.

 

 

  1. Nan Madol, Micronesia

Questi 99 isolotti artificiali al largo della costa sud-est di Pohnpei sono stati costruiti tra il 1200 e il 1500, come un centro cerimoniale della saudeleur – una civiltà vibrante nella cultura delle isole del Pacifico. Qui è possibile esplorare antichi palazzi in pietra, tombe e templi, scavate da ormai fatiscenti basalto e corallo.

 

  1. Lapidi medievali, Bosnia-Erzegovina, Croazia, Montenegro e Serbia

Le lapidi dei cimiteri medievali in Bosnia-Erzegovina, la Serbia, il Montenegro e la Croazia sono rinomate per i loro disegni sorprendenti e l’iconografia – straordinariamente conservata dal 1100. Le pietre, o stećci, sono scolpite da calcare.

 

  1. Sito Archeologico di Filippi, Grecia

Fondata nel 356 aC dal re macedone Filippo II, questa città murata si trova su un’antica via commerciale che collega l’Europa e l’Asia. Nel corso degli anni il sito è stato adottato e sviluppato da varie religioni e civiltà, tra cui l’Impero Romano (42 aC) e apostoli cristiani (46 dC).

 

  1. Antequera Dolmens, Spagna

Questi insediamenti neolitici sono in condizioni fantastiche, e le loro pareti in pietra hanno resistito per migliaia di anni. Al solstizio d’estate, il sole si riversa direttamente verso l’entrata principale del Menga Dolmen, lasciando pochi dubbi sul fatto che si trattava di un luogo spirituale, fondamentale per l’uomo antico.

 

 

  1. Tesori archeologici di Ani , Turchia

Con il fiume Akhurian da un lato e le montagne pericolose, dall’altro, la città di Ani è stata costruita su un incrocio di rotte commerciali 1.500 anni fa. Il sito è una grande fonte di orgoglio nazionale in Turchia, e ha attirato la sua parte di estimatori internazionali troppo: la città è stato rivendicato da tutti, dai Mongoli a Armenia.

 

  1. La Rocca, Gibilterra, Regno Unito

La rocca di Gibilterra potrebbe essere meglio conosciuta per le sue scimmie e i villaggi vicini alla spiaggia, con le scogliere calcaree sul lato orientale contengono quattro grotte con tesori archeologici e paleontologici. Questa è stata la casa della tribù Neanderthal a dimostrarcelo le incisioni rupestri rudimentali.

Unesco, i 21 nuovi siti patrimonio mondiale dell’umanità ultima modifica: 2016-07-21T13:18:30+00:00 da lucia

© Riproduzione Riservata
Tags