Sei qui: Home » Storie » Storie d'amore » Dario Fo e Franca Rame, la bella e il giullare di Dio
maestri del teatro

Dario Fo e Franca Rame, la bella e il giullare di Dio

La corteggiatissima attrice Franca Rame e il teatrante agli esordi Dario Fo. Lui che s’imponeva di evitarla, troppo bella e troppo ambita, e lei che invece lo coinvolgeva

“Persi la testa per lei solo guardando una foto. E per conquistarla finsi di ignorarla”. Impossibile scindereFranca Rame da Dario Fo, come è impossibile slegare il teatro dalla loro unione. Ripercorriamo la loro storia d’amore in occasione dell’anniversario della scomparsa di Franca Rame, avvenuta il 29 maggio 2013.

La bella e il timido

Franca Rame era la corteggiatissima attrice e il teatrante agli esordi. Lui, Dario Fo, s’imponeva di evitarla, troppo bella e troppo ambita, e lei che invece lo coinvolgeva. Dario Fo lo aveva raccontato in un’intervista al Fatto Quotidiano:

“Non volevo mai uscire con lei. Inventavo delle balle, dicevo sempre che ero occupato, che non potevo. Una volta le ho detto addirittura che avevo un esame al Politecnico e che dovevo studiare e non era vero perché avevo già lasciato. Quella sera stessa, eravamo nelle quinte del palco, lei mi ha dato uno spintone. Sono finito con le spalle al muro e mi ha baciato. Questa è la storia”.

I tradimenti

“Ci siamo lasciati almeno un paio di volte. Sempre lei. E aveva ragione, io ero sballato. Avevamo un successo incredibile, io ero circondato da ragazze bellissime che mi si offrivano… allora lei disse basta. Non erano tutte storie senza importanza: qualcuna tra queste ragazze si innamorava di me e io anche ero coinvolto. Ma franca è sempre stata il centro del mio universo. Un amore assoluto. Quando lei se ne andava e mi chiamava l’avvocato ‘sua moglie si vuole dividere’, allora era un dramma’’.

Dario Fo e Franca Rame: l’amore che rimane

Fo aggiunse anche la rivelazione più dura, anche l’adorata compagna Franca Rame lo aveva tradito: “Credo l’abbia fatto per ripicca. Io ci soffrivo ma mi sentivo troppo colpevole, capivo che lei aveva tutte le ragioni. Però questi sono stati incidenti, inciampi. Non sono stati mai la chiave della nostra relazione. Ho avuto per Franca un amore assoluto, sconfinato, traboccante. Ricordo quando ebbe un incidente stradale, doveva dormire su una superficie rigida e si sdraiava sul pavimento perché sul letto non riusciva a stare. E io andavo a sistemarmi vicino a lei per terra.”

Un amore non convenzionale

In un libro-intervista Fo ha sintetizzato bene l’essenza del loro rapporto: “Non siamo una coppia da manuale. Forse ci siamo fatti un po’ di male ma non possiamo fare a meno l’uno dell’altro”.

© Riproduzione Riservata