Sei qui: Home » Storie » Picasso e Françoise Gilot, l’unica volta in cui una donna lasciò il maestro
La storia d'amore

Picasso e Françoise Gilot, l’unica volta in cui una donna lasciò il maestro

La storia d’amore tra Pablo Picasso e la giovanissima pittrice Françoise Gilot che riuscì a lasciare l’artista

Come ben risaputo, Pablo Picasso amava le donne e il loro fascino e ebbe diverse amanti. Oggi vogliamo raccontarvi la storia d’amore tra l’artista spagnolo e la giovanissima Françoise Gilot, promettente pittrice all’epoca poco più che ventenne che fece innamorare Picasso, per la quale lasciò la allora compagna Dora Maar. 

Il primo incontro

Quando Pablo Picasso e Françoise Gilot si incontrarono, lei, ventunenne, era una giovane artista in erba che aveva da poco lasciato gli studi di giurisprudenza per dedicarsi alla sua grande passione per l’arte. Picasso, invece, aveva sessant’un anni ed era il più famoso artista vivente, all’epoca ancora amante di Dora Maar. I due si conobbero in un ristorante di Parigi nel 1943. La fama di Picasso era ormai risaputa, amabile e instancabile corteggiatore, cambiava drasticamente il suo carattere una volta che la relazione iniziava ad evolversi. Picasso, amante insaziabile delle donne, fu letteralmente folgorato dalla bellezza seducente di Françoise e fu così che, per presentarsi, lasciò sola al tavolo Dora Maar.

 

La relazione

Nonostante l’enorme differenza d’età, Françoise, dal 1944, diventò prima musa e poi nuova compagna del maestro. La sua immagine, infatti, è spesso riprodotta nelle opere di Picasso. La stessa Françoise non smise mai di dipingere, la sua passione, affiancata all’eccellenza artistica di Picasso, continuò a crescere ed evolversi. Françoise, però, non era la tipica donna di Picasso. Il suo carattere forte e non incline alla prepotenza altrui fece le permise di non rimanere mai sottomessa alla genialità spregiudicata dell’artista spagnolo. La coppia avrà due figli, il primogenito Claude, nato nel 1947 e Paloma nata nel 1949.

La fine del rapporto

Quello tra Picasso e Françoise fu, come per tutte le altre relazioni dell’artista, un rapporto complicato. Iniziato con l’amore folle e passionale, finì dieci anni più tardi con la presa di coscienza della giovane che non era più disposta a sopportare il carattere tumultuoso ed egocentrico dell’uomo. Era il 1954 quando Françoise Gilot prese la decisione di andarsene con i due figli e lasciare Picasso. Per questo motivo passerà alla storia anche come l’unica donna “sopravvissuta” alla all’amore perverso dell’artista.

“La mia vita con Picasso”

Nel 1964 Françoise Gilot pubblicò il libro “La mia vita con Picasso”, ritratto intimo e dettagliato della loro relazione. Picasso, fortemente contrario, portò la donna in tribunale in diverse occasioni, le fece causa tre volte e perse altrettante poiché ciò che la ex compagna aveva riportato nel libro era solo la realtà dei fatti.

Photo Credit:  Robert Doisneau, 1952

Alice Turiani

© Riproduzione Riservata