LIBRI - Le frasi choc del numero uno della cultura in Francia

Il ministro della Cultura francese Fleur Pellerin, ”Non leggo libri da due anni”

“Non ho tempo. Leggo note di lavoro, lanci d’agenzia e testi di legge. Non molto altro”. Sono queste le dichiarazioni choc rilasciate dal ministro francese della Cultura Fleur Pellerin..

Il ministro francese della Cultura Fleur Pellerin  in un’intervista a Canal Plus ammette di non leggere libri e di conoscere poco l’ultimo Premio Nobel per la Letteratura Patrick Modiano. Le sue dichiarazioni stanno facendo i lgiro del mondo, suscitando scandalo tra intellettuali e addetti ai lavori

MILANO – “Non ho tempo. Leggo note di lavoro, lanci d’agenzia e testi di legge. Non molto altro”. Sono queste le dichiarazioni choc rilasciate dal ministro francese della Cultura Fleur Pellerin rilasciate in un’intervista a Canal Plus. Le sue dichiarazioni hanno suscitato scalpore, soprattutto in un Paese, la Francia, che da sempre fa dell’attenzione nei confronti della cultura e dei libri uno dei propri principi imprescindibili.

PATRICK MODIANO, QUESTO SCONOSCIUTO – Nel corso dell’intervista, la ministra ha confessato di non conoscere il lavoro dell’ultimo premio Nobel per la Letteratura Patrick Modiano, con il quale ha pranzato di recente ma del quale Pellerin non conosce i romanzi. Non sono mancate le reazioni da parte di scrittori ed addetti ai lavori. Secondo lo scrittore Tahar Ben Jelloun “Un ministro della Cultura deve conoscere la letteratura, fosse anche solo per dovere politico. Trovo tutto ciò è deplorevole ma d’altronde viviamo in un’epoca in cui la cultura è calpestata.”

IL MINISTRO – Quarantunenne, di origini sudcoreane, adottata quando era giovanissima da una famiglia francese, la ministra, diplomata all’Ena, la scuola delle elite che forma gran parte della classe politica, era entrata nel governo dapprima come responsabile dell’economia digitale, poi come sottosegretario al Commercio estero, e infine, durante l’ultimo rimpasto, era passata alla Cultura prendendo il posto di Aurelie Filippetti.

28 ottobre 2014

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti