Cinquefrondi

Cinquefrondi finisce sulla Cnn: il borgo calabrese che vende case a 1 euro

Operazione Bellezza. Si chiama così l'iniziativa del piccolo borgo calabrese di Cinquefrondi per combattere lo spopolamento
cinquefrondi

“La pandemia globale ha messo fine a molte esperienze di viaggio, tra cui la fretta di andare a caccia di case italiane a prezzi stracciati. Ma ora le offerte sembrano davvero buone!”, scrive la CNN a proposito dell’iniziativa lanciata da un piccolo borgo calabrese, Cinquefrondi. 

Operazione bellezza

Cinquefrondi, una comunità nella regione meridionale della Calabria, si definisce un “borgo privo di Covid” e spera che il suo status addolcisca il fascino delle case che sta introducendo sul mercato per 1 €. Lo scopo, come altre destinazioni che hanno proposto simili offerte, è invertire una tendenza allo spopolamento causata dalla fuga delle giovani generazioni in cerca di lavoro nelle grandi città. A Cinquefrondi, il sindaco Michele Conia ha definito questa missione con un codice: “Operazione Bellezza”.

Un’idea per combattere lo spopolamento

“Trovare nuovi proprietari per le molte case abbandonate che abbiamo è una parte fondamentale di questa ‘Operazione Bellezza’ che ho lanciato per recuperare parti degradate e perdute della città”, dice Conia alla CNN. “Sono cresciuto in Germania, dove i miei genitori erano emigrati, poi sono tornato per salvare la mia terra. Troppe persone sono fuggite da qui nel corso dei decenni, lasciandosi dietro case vuote”.

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

Un post condiviso da John Coyle (@johncxx) in data:

 

Dove sorge Cinquefrondi

Nonostante sia circondato dalla bellezza naturale del Parco Nazionale dell’Aspromonte e si affacci sulle coste ioniche e tirreniche, lo scenario urbano di Cinquefrondi è costellato “da abitazioni sgangherate”, afferma Conia. “Sorgiamo tra le colline rinfrescanti e due mari caldi, un fiume incontaminato scorre nelle vicinanze e le spiagge sono a soli 15 minuti di auto. Ma un intero quartiere della mia città è abbandonato, con case vuote che sono anche instabili e rischiose.” Cinquefrondi è conosciuta come la “Città della Cerniera” in quanto si trova a cavallo tra le coste ioniche e tirreniche della Calabria in punta dello stivale italiano. Ha una vista mozzafiato sulle isole Eolie, patrimonio dell’UNESCO, facilmente accessibile da un porto vicino.

Come funziona

L’affare immobiliare qui funziona in modo leggermente diverso rispetto ad altre offerte economiche in Italia. Mentre tutte le altre città che vendono case per un euro richiedono un acconto fino a € 5.000 ($ 5.635) che l’acquirente perde se non riescono a rinnovare la casa entro tre anni, Cinquefrondi richiede semplicemente una polizza assicurativa annuale di € 250 fino al completamento dei lavori. I nuovi proprietari sono soggetti a una multa di € 20.000 solo nel caso improbabile in cui non completino il restyling entro tre anni. “Chiediamo solo qualche tipo di certezza quando un nuovo acquirente si impegna nel progetto. La commissione è molto bassa e il costo di un restyling qui è compreso tra € 10.000 e € 20.000, dato che le abitazioni sono accoglienti e minuscole”. Le case da un euro disponibili sono larghe circa 40-50 metri quadrati, una dimensione che accorcia i tempi di ristrutturazione. Si trovano nella parte antica storica di Cinquefrondi. Alcuni hanno anche un piccolo balcone con vista.

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

Un post condiviso da Infobae América (@infobaeamerica) in data:

 

La storia di Cinquefrondi

Cinquefrondi fu un avamposto strategico durante l’espansione greca fra l’VIII e il VII secolo a.C. e in seguito fu colonizzato da altri conquistatori. Gli anziani della città usano ancora vecchi termini spagnoli e francesi quando chiacchierano. Il paesaggio bucolico di uliveti è costellato da rovine di fortezze greche, una villa romana, monasteri distrutti e templi pagani. Gli abitanti del posto si definiscono orgogliosamente “gli ultimi greci”.

Feste e folclore

Folclore insolito e feste pittoresche sono tra i punti di forza di Cinquefrondi.
L’evento chiave è la processione religiosa dei cosiddetti “spinati” scalzi o “uomini della spina”, dedicati a San Rocco, che portano in testa enormi fasci di rami a forma di campana che simboleggiano corone di spine che li fanno sembrare alberi che camminano. 
“Il divertimento è garantito”, assicura Conia. “Fiere e festival gastronomici si svolgono per tutta l’estate. Ogni singola notte c’è un evento speciale”.

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

Un post condiviso da Barbara Speranza (@barby_hope) in data:

 

Il cibo

“È un paradiso per buongustai”. Tra le migliori specialità gastronomiche di Cinquefrondi vi sono il salame piccante ‘nduja a base di peperoncino, soppressata con enormi pezzetti di lardo e un tipo speciale di pasta chiamata “struncatura” fatta con gli avanzi di grano e farina servita con olive, pane grattugiato e acciughe. I dessert includono ciambelle di zeppole fatte con patate e zucchero e biscotti fatti in casa a base di nacatole.

Per informazioni: [email protected]

© Riproduzione Riservata
Commenti