Viaggio romantico

Bruges, il romanticismo della città fiamminga

Bruges è la cittadina che con la sua storia, i suoi angolini caratteristici e i suoi canali vi conquisterà. Consigliatissima per una vacanza romantica
Bruges, il romanticismo della città fiamminga

Bruges d’Autunno si riempie di colori suggestivi, che accentuano l’atmosfera magica e romantica della città belga, ricca di storia e di scorci meravigliosi. In questa stagione il cielo di Bruges, situata nella regione delle Fiandre, si riveste di colori caldi e ci regala un viaggio all’insegna della bellezza. Birra, merletti, cioccolata e edifici medievali: Bruges è una vera perla, tanto che nel 2000 il suo centro storico è stato inserito nei beni protetti dall’Unesco. Perché dunque non trascorrere un piacevole weekend in questa cittadina autentica e romantica?

LEGGI ANCHE: Viaggio letterario, la Praga di Franz Kafka

Il Rozenhoedkaai, l’angolo più romantico di Bruges

Incantevole posticino della città, il Rozenhoedkaai di Bruges è assolutamente il posto più romantico, in cui colori e riflessi creano un bellissimo gioco di luce. Sembra essere uscito da una favola medievale. Torrette, tetti molto spioventi e casette si specchiano nell’acqua dei canali. Il Rozenhoedkaai divenne dopo l’anno Mille un porticciolo per il commercio del sale, costoso e prezioso per l’epoca, collocato alla confluenza dei canali Groenerei e Dijver. È l’angolo più fotografato di Bruges proprio perché è romantico sia di giorno che di notte.
Nei pressi di questo affascinante sito si trovano il Tanners Square, la Piazza dei Conciatori, che un tempo era il luogo generale per l’artigiano della pelle, e il pittoresco Mercato del Pesce.

 Perdersi tra le vie di Bruges

Per visitare la caratteristica cittadina di Bruges dimenticatevi di mappe e navigatore. Perdersi in questa cittadina è bellissimo e può rivelarsi una continua scoperta di angolini tipici e meravigliosi. La città non è molto grande, per cui si può girare in modo divertente e romantico in bicicletta, grazie alla quale potete partire per gite improvvisate e spensierate. Con la bicicletta sono raggiungibili anche altre carinissime cittadine, come Damme, paesino scenografico grazie alla presenza di mulini a vento.
Un altro modo per muoversi a Bruges è la barchetta per provare l’esperienza di navigare tra i canali della città e per fotografare dall’acqua i riflessi degli edifici.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Sunset! 🌞 #sunset #photography #nature #mills #reflection #naturephotography #naturephotos

Un post condiviso da Wendy Bogaert (@wendy_nature_photography) in data:

Una città di storia e di tradizioni

Bruges nel XIII secolo era la capitale del commercio internazionale paragonabile all’odierna New York, per la quantità di traffici che qua avano il loro quartiere generale. Infatti, passeggiando per la città, si vive ancora quell’esperienza, costeggiando per esempio il porticciolo del sale, o il quartiere di Hanzekwartier. Questo quartiere era abitato dai membri della Lega Anseatica, alleanza che nel tardo medioevo mantenne il monopolio commerciale nel Mar Baltico e su gran parte dell’Europa settentrionale. Girovagare per il quartiere potrebbe essere l’occasione per conoscere questo lato storico e commerciale della città.
Se volete trovare un luogo di pace e di tranquillità, vi consigliamo il Begijnhof, il beghinaggio, ossia un complesso di case bianche, silenzioso e adatto alla meditazione.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Without a doubt, the most tranquil spot in all of #Bruges 🤫

Un post condiviso da Travel|Photography|Wanderlust (@travellinguggs) in data:

© Riproduzione Riservata