La promozione della lettura

Più libri in tv, firmato il “Patto per la Lettura”

Dario Franceschini ha firmato oggi a Roma il 'Patto per la Lettura' con i più importanti dirigenti televisivi italiani con l'obiettivo di promuovere la lettura in tv

MILANO – Il ministro dei Beni e Attività Culturali e Turismo, Dario Franceschini, ha firmato a Roma il ‘Patto per la Lettura’ con il direttore generale Rai, Antonio Campo Dall’Orto, il presidente Mediaset Fedele Confalonieri, l’ad de La7 Marco Ghigliani, l’executive vice presidente di Sky Italia, Frederic Michel e il direttore Generale Discovery Italia Marinella Soldi.  L’obiettivo è quello di creare occasioni di promozione della lettura e dei libri all’interno di ogni genere di programma.

.

L’OBIETTIVO – Ecco le parole più significative del ministro che ha sottolineato l’importanza di una televisione che ami i libri e la lettura: “Abbiamo belle trasmissioni per lettori forti, ma l’esigenza principale è arrivare a chi non legge. L’accordo che abbiamo firmato ha degli impegni precisi a portare la lettura nelle trasmissioni più generaliste non soltanto nelle trasmissioni per i lettori forti. E’ un dato importante – ha detto il ministro –  Leggere fa bene alla mente, all’anima, aiuta i consumi culturali. E’ un impegno importante che avvicina al consumo culturale. La tv può fare moltissimo per i giovani ma non soltanto per loro”

.

L’IMPORTANZA DELLA PROGRAMMAZIONE – Il presidente Rai Campo dall’Orto ha così commentato a margine dell’evento: “Vorremmo che tutta la programmazione Rai, laddove i contesti lo consentono, potesse ospitare questi inviti alla lettura. Il Patto diventerà documento condiviso con il coordinamento palinsesti e i direttori di rete. Più che di palinsesto è una novità di contenuto dei programmi” ha spiegato il direttore generale della Rai”.

.

© Riproduzione Riservata
Commenti