Paura al Parlamento

Londra, attacco al Parlamento della capitale inglese

A Londra sono morte due persone e sono rimaste ferite diverse persone in un attacco sviluppatosi in successione in due luoghi diversi
Londra, doppio attentato nella capitale inglese

MILANO – A Londra sono morte due persone e sono rimaste ferite (alcune in modo grave) diverse persone (pare che siano 12) in un attacco sviluppatosi in successione in due luoghi diversi: prima sul ponte di Westminster e poi nel cortile del Parlamento inglese. Secondo i giornali inglesi, un assalitore ha accoltellato un agente di polizia nel cortile del Parlamento, tentando di entrare nel palazzo. L’assalitore, secondo i testimoni, sarebbe un uomo “dai tratti asiatici, un quarantenne”.

DUE DIVERSI ATTACCHI – Secondo le informazioni che si sono raccolte finora, si tratterebbe di un solo attacco. L’assalitore è stato colpito e ucciso da due poliziotti in borghese che, dopo avergli intimato di fermarsi, hanno sparato. Nel momento dell’attacco nella camera dei Lord era in corso una seduta. È stata sospesa immediatamente. Tutti si sono chiusi nelle loro stanze dalle quali per ora, secondo gli ordini della polizia, non possono uscire. All’interno del palazzo c’era anche la premier britannica Theresa May che è stata messa al sicuro. Secondo quanto riporta il Guardian, la polizia ritiene l’accaduto un attacco terroristico, ma non si parla di matrice islamica.

PHOTO CREDITS: Victoria Jones/PA (Guardian)

© Riproduzione Riservata
Commenti