Sei qui: Home » Società » Cibo » James Joyce, le ricette ispirate all’Ulisse e alla sua Dublino
libri e cucina

James Joyce, le ricette ispirate all’Ulisse e alla sua Dublino

Il cibo è presente in tutto il libro e racconta la vita dell’epoca. Ecco alcune ricette ispirate all'Ulisse di James Joyce capaci di ricreare l'atmosfera tipica irlandese a tavola

Il 2022 è l’anno del centenario dell’Ulysse di Joyce, pubblicato ufficialmente per la prima volta il 2 febbraio 1912, e il cibo, così come molti aspetti della vita quotidiana dell’epoca, è un elemento che ne attraversa i capitoli: tra le sue pagine sono disseminati, infatti, moltissimi riferimenti che mettono in risalto la relazione del cibo con le vite delle persone, i loro programmi per il futuro e le loro fantasie. O come sia connesso alla classe sociale, al temperamento individuale e alla creazione di opportunità di interazione. Senza dimenticare il suo legame con il sesso e l’importanza dei sui rituali per la cultura, i costumi sociali e i valori.

 

 

E a questo proposito, solo per fare un esempio, il protagonista Leopold Bloom, durante il pranzo della sua giornata-odissea datata 16 giugno 1904, riflette sulle scelte alimentari della “Crème de la crème”, contrapponendole all'”eremita con un piatto di legumi” e rimarcando anche attraverso la frase “Know me come eat with me” che il cibo, come un vestito, definisce la personalità.

James Joyce, le frasi e gli aforismi più belli

James Joyce, le frasi e gli aforismi più celebri

In occasione dell’anniversario della nascita dello scrittore irlandese James Joyce, vi proponiamo alcune delle frasi più belle dell’autore dell'”Ulisse”

Le ricette ispirate all’Ulisse e alla Dublino di James Joyce

Nell’anno del centenario del romanzo irlandese più famoso può essere, quindi, divertente e interessante provare a cimentarsi con qualche ricetta, nonché osservare da vicino la presenza del cibo nei suoi vari capitoli. E se quest’anno, si desidera ispirarsi a Joyce, come fanno molti irlandesi e fan di tutto il mondo, si può provare a replicare il piatto forte del celeberrimo pranzo di Bloom: sandwich al gorgonzola e senape, accompagnato da un bicchiere di Borgogna.

 

Green Cheese Sandwich del Davy Byrnes Pub

Il Davy Byrnes Pub è stato un punto di riferimento della città di Dublino sin dalla sua apertura, nel 1889, ed è un luogo di culto della letteratura mondiale da quando Leopold Bloom vi si recò a pranzo il 16 giugno 1904. Il locale è ancora aperto e il panino al gorgonzola (Green Cheese Sandwich) presente nel capitolo 8 è ancora nel menu.

Ingredienti

Soda bread a fette

Una fetta spessa di gorgonzola piccante

Senape piccante

Fette di pomodoro

Lattuga

Burro non salato

Pepe fresco macinato

Preparazione

Imburrare il pane, spalmarlo con un velo di senape, aggiungere in successione su una delle fette, un paio di foglie di lattuga, il pomodoro e il gorgonzola. Spolverare generosamente di pepe e chiudere con la seconda fetta. Consiglio: non lesinare sulla senape. Bloom non lo fece. Come si legge: “Punteggiò gocce gialle sotto ogni striscia rialzata”. In alternativa, si possono tagliare a pezzetti gorgonzola, lattuga e pomodoro, mescolarli velocemente e farcire così il sandwich.

Come l'Ulisse di Joyce ha cambiato il nostro modo di percepire il tempo

Come l’Ulisse di Joyce ha cambiato il nostro modo di percepire il tempo

Ci sono giorni in cui il tempo sembra non scorrere mai e giorni in cui la lancetta dell’orologio gira così velocemente da non riuscire a seguirla. Che il tempo sia relativo è assodato, ma non è sempre stato così…

 

Fette di fegato impanate e fritte con pancetta

Bloom, come riportato nel capitolo 4, amava tutte le frattaglie, cucinate in modi differenti e se per i nostri gusti il celebre rognone di montone preparato per colazione può risultare forse un po’ ostico ci si può cimentare con il fegato impanato.

(Ricetta tratta da The Joyce of Cooking, Alison Armstrong)

Ingredienti (Due porzioni)

4 fette sottili di fegato di vitello

1 tazza di pangrattato, condito con pepe nero e paprika

4 fette di pancetta affumicata

2 cipolle medie, affettate sottilmente

1 cucchiaio di burro

1 tazza di brodo di manzo

1 foglia di alloro

1 pizzico di amido di mais

Preparazione

Passare il fegato nel pangrattato e metterlo da parte. In una padella capiente, far rosolare la pancetta senza farla diventare, però, croccante, e stenderla su un piatto caldo. Stufare delicatamente la cipolla nel grasso della pancetta fino a farla ammorbidire e metterla insieme alla pancetta.

Far scogliere il burro nella padella, aumentare leggermente la fiamma e far rosolare il fegato su entrambi i lati. Abbassare la fiamma, unire il brodo di carne e la foglia di alloro e far cuocere lentamente per 15 minuti.

Quando il fegato sarà tenero, metterlo da parte con la pancetta e le cipolle, alzare la fiamma a fuoco medio, sciogliere l’amido di mais nel fondo di cottura e mescolare senza fare grumi fino a ottenere la consistenza di un intingolo.

Servire, cospargendo di intingolo le fette di fegato, la pancetta e le cipolle.

Centenario dell’Ulisse di James Joyce, i luoghi da visitare di Dublino

Centenario dell’Ulisse di James Joyce, i luoghi da visitare di Dublino

La capitale dublinese riserva non poche sorprese agli appassionati di uno dei libri più famosi del ‘900 o ai neofiti che vogliano leggerlo. Scopriamoli in occasione del centenario dell’Ulisse di James Joyce

 

James Joyce Cocktail di Gary Regan

Non è presente nei libri di Joyce, ma questo omaggio merita una menzione e una prova! Inventato nel 2001 da un maestro della mixology art quale Gary Regan questo cocktail è un po’ come l’Ulysses che combina così tante cose diverse, apparentemente difficili da far convivere. Il mix che può sembrare un po’ insolito degli ingredienti, infatti, funziona e il risultato è molto piacevole: il sapore fruttato del whiskey irlandese funziona bene con il triple sec e il succo di lime, e il vermouth aggiunge quel perfetto tocco di complessità in più.

Ingredienti

45 ml di whiskey irlandese

22,5 ml di triple sec

22,5 di vermouth rosso

15 ml di succo di lime fresco

Preparazione

Mettere tutti gli ingredienti in uno shaker insieme al ghiaccio e agitare vigorosamente. Filtrare, servendo in una coppa Martini ghiacciata.

 

© Riproduzione Riservata