Giornata Mondiale contro la violenza sulle donne

Da Ilaria Cucchi a Carola Rackete, le figurine contro la violenza sulle donne

Il primo album di figurine contro la violenza sulle donne per sostenere la casa delle donne Luchas y Siesta
figurine

Storie di lotta, rabbia e forza per un mondo solidale e inclusivo, che parte da Roma e arriva fino in Kurdistan, passando da Argentina e India, fino al Kenya. La figurina numero 18 di Ilaria Cucchi e poi ancora la 22 della comandante Ezln Ramona che combatte per il suo Chiapas, la 25 Carola Rackete, e infine la partigiana Lucia Ottobrini.

Il primo album di figurine contro la violenza sulle donne

“All’attacco! – storie da collezionare’” è il primo album di figurine firmate a sostegno del crowdfunding per la Casa delle donne Lucha y Siesta. “Siamo un gruppo di donne che lavorano e vivono sul territorio del municipio VIII di Roma e che dal 2018 costruisce momenti di incontro su temi come genere e violenza, narrazione e stereotipi per un confronto senza affanni e senza esclusioni. In questo anno abbiamo gettato le basi del nostro agire collettivo, guardando anche alle sorelle e compagne delle altre esperienze territoriali. È stato naturale perciò scegliere di essere al fianco delle donne di Lucha y Siesta perché rappresenta un patrimonio prezioso da non perdere e da difendere”.

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

Un post condiviso da Lucha y Siesta (@luchaysiesta) in data:

 

L’album nasce da un’idea di Maya Vetri, impaginato da Chiara Visone e realizzato grazie alla collaborazione tra i Collettivi Una volta per tutte e Lucha y Siesta che ne hanno curato i testi e la scelta delle storie: “Un gesto di complicità fra esperienze che si confrontano sulle questione di genere nella nuova ondata del femminismo internazionale”, precisa nella nota il collettivo Una volta per tutte.

Lucha y Siesta 

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

Un post condiviso da Lucha y Siesta (@luchaysiesta) in data:

 

È una casa delle donne autogestita. Un progetto di autonomia e di accoglienza abitativa e sociale al femminile che fornisce informazione, orientamento, ascolto e accoglienza alle donne che ne hanno necessità. Un luogo di autodeterminazione per tutte. Si trova a Roma in Via Lucio Sestio 10.

 

© Riproduzione Riservata