Lutto nel giornalismo

Addio ad Attilio Giordano, direttore de “Il Venerdì di Repubblica”

E' scomparso il giornalista Attilio Giordano, direttore de "Il Venerdì", il settimanale di Repubblica
Attilio giordano

MILANO – E’ scomparso il giornalista Attilio Giordano, direttore de “Il Venerdì di Repubblica”, supplemento settimanale de la Repubblica, nato nel 1987, che si occupa di cultura, politica e attualità.

 .

LA VITA – È nato in Sicilia, ma è cresciuto a Genova, città in cui si è trasferito all’età di 8 anni.  Negli anni del liceo scientifico ha cominciato a collaborare alla rivista azionista “Pietre” con alcuni articoli di Letteratura. Poi intorno ai 20 anni ha cominciato con il quotidiano “Il Lavoro” di Genova che lo assumerà come cronista: giudiziaria, nera, poi politica e quattro anni più tardi a capo delle pagine culturali. Diventa presto capocronista e caporedattore, incarico che mantiene anche dopo il 1986 quando la testata viene trasformata nell’edizione locale di “Repubblica”. Nel 1989 diventa capocronista dell’edizione torinese di “Repubblica”, approdando poi al “Venerdì”, come inviato. Per 12 anni mantiene l’incarico scrivendo da Paesi esteri come ex Jugoslavia, Nigeria, Albania, Israele, Afghanistan, Kosovo e Sri Lanka. Nel 2006 è capo della redazione del “Venerdì” e attualmente è alla guida del settimanale.

.

LA REAZIONE – Arriva direttamente dal direttore de “la Repubblica” Mario Calabresi la notizia della sua scomparsa

Immagine

© Riproduzione Riservata
Commenti