Lingua Italiana

Le parole italiane intraducibili nelle altre lingue

Le parole italiane intraducibili nelle altre lingue

L’italiano viene considerata come una delle lingue più belle e musicali che ci siano tanto che parole sono intraducibili nelle altre lingue …

MILANO – L’italiano non smette di essere lingua viva, tanto che viene considerata come una delle lingue più belle e musicali che ci siano. Per quanto complessa possa essere la nostra grammatica, possiamo annoverare nel vocabolario una serie di parole che per certi versi gli altri paesi possono solo invidiarci. Molte di queste, poi, hanno significato e suono senza corrispondenze univoche nel lessico inglese. A tal proposito il sito americano Buzzfeed ha stilato una serie di parole che “affascinano” chi parla un’altra lingua. Vediamone alcune.

Mozzafiato

In realtà un corrispettivo nella lingua inglese c’è ed è “breathtaking” che letteralmente significa “prende il respiro”. Nella nostra lingua però il significato della parola è molto più esplicativo in quanto con “mozzafiato” si intende qualcosa che “colpisce fortemente, così da impedire quasi di respirare, che suscita grande impressione, stupore, ammirazione”.

Rocambolesco

La Treccani ci spiega che il significato della parola deriva da Rocambole, l’audace e spregiudicato protagonista dei romanzi d’appendice avventurosi dello scrittore francese P.-A. Ponson du Terrail. Personaggio al centro di situazioni alquanto avventurose contrassegnate da continui colpi di scena. E se noi possiamo esprimere le sfumature di  concetto con un solo termine, gli anglofoni devono invece farlo con una frase.

Struggimento

Stato d’animo misto di ansia, pena e sofferenza, che consuma e non dà tregua. Quale termine se non questo è in grado di esprimere al meglio soprattutto le pene d’amore? Un desiderio talmente forte di logorare corpo e spirito.

LEGGI ANCHE: Perché l’abuso dell’inglese rischia di uccidere la lingua italiana

Meriggiare

“Meriggiare pallido e assorto
presso un rovente muro d’orto,
ascoltare tra i pruni e gli sterpi
schiocchi di merli, frusci di serpi”

Questa la poesia di Eugenio Montale contenuta nella raccolta Ossi di Seppia. Ma come verrebbe tradotto questo “riposo fisico e spirituale” in lingua inglese? Nessuna sfumatura aggiuntiva può essere colta nelle corrispettive traduzioni per la parola “meriggiare” che secondo definizione del vocabolario Treccani indica “lo stare in riposo, all’aperto e in luogo ombroso, nelle ore calde del meriggio.”

Pantofolaio

Uno dei tanti vocaboli italiani che decrive la pigrizia e la voglia di relax. Se per l’italiani la parola che meglio descrive la voglia di starsene a casa è “pantofola”, per gli inglesi è “couch-potato”. L’unione di queste due parole vuole indicare quelle persone che sono cosi attaccate al divano di casa propria che quasi ci mettono le radici, proprio come una patata.

Gattara

Avete conosciuto una persona particolarmente affezionata ai gatti tanto da nutrire e curare anche i gatti randagi? In tal caso vi siete imbattuti in una gattara. In inglese il corrispettvo sarebbe “cat lady”. Niente a che vedere con la sfumatura diretta data dalla parola in italiano.

Trasecolare

Alcuni di voi magari ignoreranno il significato di questa parola che a colpo d’occhio potrebbe far pensare a un arco temporale. La parola “trasecolare”, infatti, usata per lo più in espressioni enfatiche, indica quello stato d’animo che porta ad essere fuori di sé per grande meraviglia o stupore.

Magari

Perchè dire “If only it were true” o “Yeah, right” quando poi possiamo usare la sola parola “Magari”?. Magari non c’è neanche bisogno di spiegazioni, ecco.

 

Le parole italiane intraducibili nelle altre lingue ultima modifica: 2018-09-08T09:09:26+00:00 da Salvatore Galeone

© Riproduzione Riservata
Tags