Una vita vista mare – Racconto di Cristina Loprete

Una vita vista mare – Racconto di Cristina Loprete

Per chi vive tutto l’anno con il dolce rumore del mare, l’estate è uno stato d’animo che porta con sè la leggerezza dell’anima, la felicità piu semplice, la gioia di ritornare un po’ bambini.

L’estate ti travolge in un mondo utopico dove, per un attimo, dimentichi l’agenda piena di lavoro, i mille impegni giornalieri, il caldo della città. Chissà come sarebbe la vita, senza l’estate.Chissà dove andrebbero le coppie innamorate se non ci fosse il mare che culla i loro sogni e accoglie le loro speranze. Si sa, non ci si porta chiunque a guardare il mare, d’estate.

E per chi il mare rappresenta la propria casa, sa che nessuno può prendere il posto che esso occupa. Dovremmo averla sempre, una vista mare. Immensa distesa che calma, guarisce e dà speranza. Dovremmo averla tutti, una vista mare. Per portarci chi ci ama senza pretendere nulla in cambio, se non altro amore.

Per portarci chi riesce a stupirsi, ancora, delle piccole cose. Per portarci chi, come il mare, è la nostra cura.

Dovremmo averla tutti, una vita vista mare. Perche il mare se ne sta sempre lì. Ed è curioso come nonostante sia sempre in movimento, ci aspetta lì, allo stesso modo, come ogni anno.

Ci fa sentire lo stesso profumo, che sa di casa.

 

Cristina Loprete

 

© Riproduzione Riservata
Commenti