Sei qui: Home » Poesie » Sei bella, la poesia di Angelo De Pascalis è un inno alle donne
Un tributo alle donne

Sei bella, la poesia di Angelo De Pascalis è un inno alle donne

Non è di Alda Merini la poesia Sei bella diventata un inno a tutte le donne. Il vero autore è il salentino Angelo De Pascalis

Nei viaggi che tutti i giorni facciamo in Internet e nei social abbiamo incontrato una poesia meravigliosa dal titolo  Sei bella.  Una poesia super condivisa e associata incautamente ad Alda Merini, come spesse volte accade nel web. Chi non è caduto nel tranello di condividere una poesia o una frase pensando che sia di un autore famoso e poi scoprire che in realtà non è così? 

In realtà, Sei bella non è di Alda Merini è di Angelo De Pascalis (Lecce, 31 ottobre 1969), uno scrittore, poeta, blogger che grazie a quest’opera ha ottenuto un grande successo in rete.

Angelo De Pascalis è autore di alcuni libri come “Sotto il Vestito L’Anima è la sua opera prima (2019). Ha fatto seguito “Il Ritrattista di Anime” (2020) e “Prometto di Amarmi ” (2020). Il contenuto della poesia è un inno alla bellezza universale delle donne. Un magico tributo ad ogni donna sia essa madre, figlia, single, sposata, etero, omo. Un omaggio ad ogni donna di tutto il Pianeta. Un momento di riflessione sulla libertà, il rispetto e la parità che ogni donna merita di avere. Per questo ringraziamo De Pascalis e in fondo anche Alda Merini che ha permesso alla poesia una diffusione certamente più ampia.

Sei Bella parla della forza di tutte le donne

La poesia è un inno alla volontà femminile. 

Bella per tutte le volte che toccava a te,
ma avanti il prossimo.

Basterebbe ripercorrrere la storia di tutte le donne per comprendere il loro altruismo. In tutte le società e in tutte le epoche le donne hanno sacrificato la loro vita per il bene della famiglia. Ambizione, opportunità, libertà ancora oggi sono termini che non riguardano l’intero universo femminile. Non parliamo delle civiltà in cui la repressione delle donne è stata o è manifesta. Parliamo anche di casa nostra e della nostra epoca. La donna è armonia, la donna è vita, la donna è futuro. Le donne sanno affrontare la vita con un’energia e con una forza che pochi uomini dimostrano di possedere. Ci permettiamo di fare un esempio banale. Tutti gli uomini nascono da una donna e il “travaglio” legato alla nascita dei figli prevede forza, determinazione. Quanti maschi potrebbero mai dimostrare tale spirito di sacrificio.

La sensibilità di Angelo De Pascalis dimostra un legame materno sviluppato. La comprensione del femminile passa per la partecipazione dei sacrifici millenari di tutte le donne nessuna esclusa. Moltissime donne tutti in giorni devono lavorare, accudire la famiglia, crescere i figli, seguire la vita domestica, sopportare il partner. Sacrifici che meriterebbero il dovuto riconoscimento da parte di tutta la famiglia, dalla società, dallo Stato. Il genere femminile da sempre combatte per avere una parità senza condizioni. Parlare di parità di genere non significa affermare che donne e uomini sono uguali. Donne e uomini sono diversi e tale diversità va riconosciuta, sostenuta, rispettata. Servirebbe armonia tra i generi e la necessaria comprensione. Il lavoro fisico e mentale a cui è sottoposta una donna tutti i giorni reclama giustizia. Invece, sempre più spesso assistiamo alla barbara e vile violenza maschile nei riguardi delle donne. Assistiamo al fatto che le donne non abbiano le stesse opportunità degli uomini. 

Una poesia per l’autostima delle donne

Basta leggere l’inizio della poesia di Angelo De Pascalis per capire che l’autore guarda all’anima delle donne.

Sei bella.
E non per quel filo di trucco.
Sei bella per quanta vita ti è passata addosso,
per i sogni che hai dentro
e che non conosco.

Non è l’apparenza a rendere bella la donna. Le donne sono tutte belle nessuna esclusa. La bellezza non è nel viso. La bellezza è nella luce del cuore affermava Khalil Gibran. La forza e la determinazione, la sensibilità, l’intelligenza sono i veri indicatori della bellezza femminile. Ogni donna deve saper amare sé stessa e fregarsene di coloro che non hanno gli occhi adeguati per apprezzare la loro bellezza.

Il bullismo, il bodyshaming, le violenze verbali sono il frutto di poveri ignoranti senza nessuna bellezza. Sono loro i veri brutti e bruti.

Sei bella, poesia di Angelo De Pascalis

Sei bella.
E non per quel filo di trucco.
Sei bella per quanta vita ti è passata addosso,
per i sogni che hai dentro
e che non conosco.

Bella per tutte le volte che toccava a te,
ma avanti il prossimo.
Per le parole spese invano
e per quelle cercate lontano.
Per ogni lacrima scesa
e per quelle nascoste di notte
al chiaro di luna complice.

Per il sorriso che provi,
le attenzioni che non trovi,
per le emozioni che senti
e la speranza che inventi.

Sei bella semplicemente,
come un fiore raccolto in fretta,
come un dono inaspettato,
come uno sguardo rubato
o un abbraccio sentito.

Sei bella
e non importa che il mondo sappia,
sei bella davvero,
ma solo per chi ti sa guardare.

© Riproduzione Riservata