Sei qui: Home » Poesie » “Nascere non basta”, la poesia di Pablo Neruda sulla rinascita
poesie d'autore

“Nascere non basta”, la poesia di Pablo Neruda sulla rinascita

Pablo Neruda e la sua poesia “Nascere non basta”, perfetta da rileggere oggi per comprendere l’importanza di ogni giorno.

Pablo Neruda è ancora oggi uno dei poeti più amati di sempre. Cileno, controcorrente, intenso, le sue parole hanno segnato più generazioni e continuano a farlo. Attaccato al senso erotico dell’amore e alla vita nella sua parte più carnale, le sue poesie ruotano tutte attorno a temi cari alle nostre esistenze.  Questa, in particolare, seppur molto breve, sottolinea un fattore importante delle nostre vite: la rinascita.

Neruda

Pablo Neruda, le poesie più belle

Le poesie più belle di Pablo Neruda, il poeta Premio Nobel per la Letteratura nel 1941, definito un vero e proprio “poeta-pittore”

La poesia

Nascere non basta.
È per rinascere che siamo nati.
Ogni giorno.

La rinascita della vita

Vivere non significa solo respirare. Perché a respirare siamo tutti bravi. Per Pablo Neruda, vivere davvero, significa qualcosa di più: significa rinascere. Ogni giorno abbiamo modo di dare un senso nuovo ad ogni cosa, ogni giorno è un giorno buono per ripartire. La vita ci porta davanti a dolori, ostacoli, piccoli momenti di apparente morte. Di cambiamento, soprattutto. Ecco perché “nascere non basta.” Perché ad ogni ostacolo noi dobbiamo saper rialzarci, dobbiamo saper rimettere quel gemito da neonati. Nonostante la difficoltà del nostro presente, i cambiamenti repentini, le rinunce, arriverà il giorno in cui questo cambiamento sarà una vera e propria rinascita. Il sole avrà un calore diverso e non sapremo di non essere più gli stessi di prima. Ripartiremo a vivere una vita normale, diversi, cresciuti, e soprattutto, più consapevoli.

Rinascere ogni giorno

Per vivere, non basta respirare e non basta neppure svegliarsi ogni mattina, per ripetere i medesimi gesti, le medesime azioni di ogni giorno. Per vivere pienamente e profondamente, occorre qualcosa in più, ci dice il poeta. Ma è qui la sfida che ognuno di noi si trova ad affrontare quotidianamente: quel qualcosa in più non è definibile. Nessuno ci potrà mai insegnare a vivere, nessuno potrà salvarci dalla nostra fragilità o dal vuoto che portiamo dentro.

Sta a noi, unicamente a noi, trovare quel quid, quel qualcosa che ogni giorno ci permette di rinascere. A partire da un gesto, da una parola detta diversamente, dal coraggio di cambiare anche una piccolissima cosa che non ci sta bene. Il cambiamento, la rinascita iniziano proprio lì, dove meno ce ne accorgiamo. Così, Neruda ci invita a vivere ogni giorno la nostra personale e intima rinascita.

Pablo Neruda

Premio Nobel per la letteratura nel 1971, Pablo Neruda è considerato una delle voci più autorevoli della letteratura contemporanea latino americana.È stato testimone di molti degli eventi cruciali che hanno segnato il XX secolo. Dalla guerra civile spagnola alla guerra fredda, dai movimenti di liberazione in America Latina alla morte di Salvador Allende. A caratterizzare la produzione poetica di Neruda è una sensibilità acuta, sostenuta da immagini suggestive, ma anche semplici e accessibili a qualsiasi lettore. Quella di Neruda è, infatti, una poesia democratica, che, sotto forma di canto, si addentra nei temi fondamentali della vita: dall’amore alle speranze collettive.

 

 

© Riproduzione Riservata