Lifestyle

Perché ci piace così tanto il Vintage

Perché rimaniamo affascinati dagli oggetti di altri tempi? Semplice, perché ci permettono di viaggiare nel tempo e di distinguerci
Perché ci piace così tanto il Vintage?

MILANO – Il passato con la sua atmosfera romantica esercita sempre un certo fascino su di noi, in particolare su coloro che sono anche appassionati lettori: potersi calare in un tempo ormai passato e riviverlo è un desiderio molto comune. Non a caso il tempo passato ci sembra sempre più attraente del presente, anche se non l’abbiamo mai vissuto: è la nostalgia del tempo passato che ci travolge inevitabilmente. E come tornare indietro? Come invertire la rotta e portare le lancette nel verso antiorario? La risposta risiede nel vintage. Sfogliare un libro usato è affascinante perché ci stimola a fantasticare su a chi prima appartenesse, perché l’odore di antico agisce come una vera macchina del tempo. Indossare un abito vintage non solo ci rende unici e non omologati agli altri, ma ci permette di sfiorare le effigie del passato illudendoci di riviverle.

Il fascino del vintage

È inutile dirlo. Il vintage è per i romantici: tornare indietro nel tempo e immaginare la storia dell’oggetto in questione. Indossare un cappotto di inizio Novecento ti fa sentire di un’altra epoca, risultando agli occhi degli altri unici e più sensuali proprio perché diversi.
Ma perché compriamo e siamo attratti dall’usato e dal vintage?

Abbiamo bisogno di allacciarci alla tradizione

Non possiamo eliminare i ricordi e le memorie passate dalla nostra esistenza, perché noi siamo quello che siamo oggi grazie a quello che siamo stati in passato. Ci piace ripercorrere la nostra storia, sfogliare gli album delle nostre foto o riprendere i vecchi vestiti delle nostre nonne e dei nostri genitori.

Ci rende unici

Sembra paradossale, ma l’usato e il vintage contribuiscono a dare una ventata di aria fresca: portare nel presente qualcosa che appartiene nettamente ad un’altra epoca conferisce quel tocco di personalità e di originalità. Seguire la moda corrente significa omologarsi e conformarsi alla folla, ma vestirsi con qualche capo degli anni Sessanta o Settanta significa emergere e spiccare tra la massa.

Unique Vintage Cream Chiffon Button Up Short Sleeve Colvin Blouse

È sostenibile

Vestirsi con abiti vintage, o ascoltare vinili antichi, o comprare libri usati non è solo un segno di stile, ma è un modo di vivere in modo sostenibile, senza sprechi ambientali. Si tratta dell’arte del riciclo, bene o male…

 

© Riproduzione Riservata