Ecco la top ten delle città più vivibili al mondo

L'unità di ricerca e analisi del settimanale The Economist ha pubblicato la classifica delle città più vivibili al mondo
Ecco la top ten delle città più vivibili al mondo

L’Economist Intelligence Unit, l’unità di ricerca e analisi affiliata al The Economist, ha stilato la classifica delle città più vivibili al mondo. I ricercatori valutano 140 città su una scala di 100 punti in base a vari parametri, come il livello di vita, criminalità, rete di trasporti, accesso all’istruzione e sanità e stabilità economica e politica. Tra i Paesi maggiormente premiati ci sono Australia, Canada e Giappone, anche se al primo posto compare Vienna, che per due anni di fila si aggiudica il primato. Nella top ten però manca del tutto l’Italia.

LEGGI ANCHE: Unesco, l’Italia non ha più il primato nella lista

Le città più vivibili

Nella top ten al primo posto si trova Vienna che ha raggiunto un punteggio di 99,1 su 100. Vienna e Copenaghen sono le uniche città europee inserite tra i primi dieci posti, mentre Paesi come il Canada e l’Australia presentano tre città ciascuna nella top ten.
Ecco la top ten:

  1. Vienna (Austria)

Ecco la top ten delle città più vivibili al mondo

2. Melbourne (Australia)

3. Sydney (Australia)

4. Osaka (Giappone)

5. Calgary (Canada)

6. Vancouver (Canada)

7. Toronto (Canada)

8. Tokyo (Giappone)

9. Copenaghen (Danimarca)

10. Adelaide (Australia)

Come appare chiaro, non ci sono città italiane, che non reggono il confronto con queste città che investono molto nelle infrastrutture e nelle riforme ambientali, come Sidney che quest’anno ha guadagnato due posizioni nella classica a causa delle politiche ambientali. Quest’anno infatti è stato aggiunto un nuovo parametro che tenga presente degli effetti del cambiamento climatico sulla qualità della vita. Motivo per cui New Delhi e Il Cairo sono state sanzionate per cattiva quantità dell’aria, temperatura media disgustosa e approvvigionamento idrico.
Parigi nella classifica complessiva ha perso 6 posti, collocandosi al 26esimo posto a causa delle proteste dei gilet gialli, mentre New York e Londra per il livello di criminalità, il terrorismo e le infrastrutture sovraccariche sono al 58esimo e 48esimo posto.

Le città più invivibili

E quali sono le città in fondo alla classifica? Sono Damasco (Siria), Lagos (Nigeria), Dacca (Bangladesh), Tripoli (Libia), Karachi (Pakistan), Port Moresby (Papua Nuova Guinea), Harare (Zimbawe), Douala (Camerun), Algeri (Algeria) e Caracas (Venezuela).
Dando uno sguardo complessivo, 27 città hanno migliorato il loro status diventando più vivibili, ma 15 hanno peggiorato la loro situazione. La capitale del Puerto Rico, San Juan, ha dimostrato il più grandioso miglioramento: grazie agli investimenti nella sanità e nele infrastrutture dopo le devastazioni causate dagli uragani del 2017 ha raggiunto la 20esima posizione, mentre prima era al 69esimo posto.

© Riproduzione Riservata