Harry Potter

Binario Magic Pub, un locale a tema Harry Potter a Bergamo

Dal cappello parlante, ai troll, al binario 9 ¾ di king's Cross, tutto al Binario Magic Pub di Mapello, a Bergamo, è a tema Harry Potter
Binario Magic Pub, un locale a tema Harry Potter a Bergamo

MILANO – Tutto è nato non per magia, ma ciò che è nato è davvero magico: sto parlando del Binario Magic Pub di Mapello, Bergamo, dove ogni cosa che si trova all’interno richiama la celebre saga di Harry Potter.

LEGGI ANCHE: 19 dettagli dei film di Harry Potter che non avete mai notato

Binario Magic Pub, un locale a tema Harry Potter

Dall’ingresso ai nomi dei piatti, dai muri ai nomi dei drink, ogni cosa dentro al Binario Magic Pub di Mapello, Bergamo, richiama “Harry Potter“. Gestito da due soci brianzoli, ormai bergamaschi d’adozione, Katia Ferrario e Max Currà, questo luogo d’incontro per ragazzi e famiglie è stato concepito proprio con l’idea di far entrare i propri ospiti nel magico mondo di Hogwarts che richiami in tutto e per tutto quello ideato dalla brillante autrice britannica J.K. Rowling. Qui ogni cosa è a tema: c’è il parcheggio per le scope volanti, il Capello parlante, il boccino d’oro, ci sono i gufi, gli alberi magici, i draghi, le bacchette, gli stemmi e le sciarpe delle case di Grifondoro, Serpeverde, Tassorosso e Corvonero; c’è Dobby, un calderone magico da dove esce del fumo, un troll, un quadro vivente dove la dama si fa un selfie e il muro della stazione londinese di King’s Cross con addirittura il carrello di Harry mentre sta entrando nel mondo magico.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Alfredo Gatta (@aelf_raed72) in data:

La voce di Albus Silente (quella originale) vi da il benvenuto quando entrate nel locale dove poi una ruota decreterà la vostra casa d’appartenenza. Una volta seduti al tavolo, rigorosamente decorato con un lanterna, è ora di scegliere il piatto da assaporare: Silente, Mangiamorte, sono solo due dei nomi magici che costellano questo menu. Mentre da bere, potrete provare la brezza di degustare la Burrobirra, la stessa bevanda che Harry Potter e i suoi amici bevono nella locanda presente nella saga. Persino il bagno rispetta rigorosamente l’ambientazione di Hogwarts: appena entrate alla toilette (non spaventatevi) ci sarà la vocina di Mirtilla che si farà sentire e ci saranno le indicazioni su come accedere al Ministero della Magia (ovviamente si passa dal wc, proprio come nei romanzi di J.K. Rowling).

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Loris (@lollo_cpr) in data:

Tutto fatto a mano

Questo posto veramente magico condotto da Katia e Max, è stato in realtà frutto di Valentina, la figlia di Katia che ha dato sfogo alla sua fantasia. Fin da piccola ha così tanto amato quei libri che sua madre ha dovuto persino ricomprarli, tanto che erano consumati. Tutto qui dentro è stato fatto con amore e passione tanto che tutte le decorazione sono fatte a mano: il carrello ed il muro del Binario 9 ¾ (ad esempio) sono stati realizzati da Max assemblando 400 mattoni e riciclando un vero carrello. Questo luogo è un vero punto di ritrovo per appassionati e non, dove vivere qualche momento di magica allegria in compagnia di amici o con la famiglia.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Polly ✨ (@crypolly__) in data:

© Riproduzione Riservata