L'iniziativa per i più piccoli

“Una merenda da favola… in libreria”, per aiutare i bambini a convivere con la celiachia

L’iniziativa promossa dall’ALI in collaborazione con l'AIC Lazio dedicato ai bambini di età compresa tra i 5 e i 10 anni
“Una merenda da favola... in libreria”, per aiutare i bambini a convivere con la celiachia

MILANO – Nell’ottica di sensibilizzare l’opinione pubblica e di rendere meno problematico e “frustrante” l’approccio con la celiachia, l’ALI in collaborazione con l’AIC Lazio sta portando avanti il progetto “Una merenda da favola… in libreria”, dedicato ai bambini di età compresa tra i 5 e i 10 anni e ai genitori che iniziano con loro e per loro un percorso di adeguata alimentazione e uno stile di vita che renda la celiachia una condizione non discriminante nell’ambito familiare, scolastico, sportivo e ludico.

 

IL PROGETTO – Tale progetto, che coinvolge le Scuole di Infanzia e Primarie, prevede la lettura di fiabe incentrate sulla celiachia, da parte del docente, all’interno del gruppo classe dove è inserito il bambino celiaco. Si è pensato, pertanto, di estenderlo anche alle librerie del territorio di Roma e provincia per poi successivamente prevedere altre realtà da coinvolgere. Il progetto si articolerà nelle librerie prescelte il sabato o altro giorno da concordare nel pomeriggio dalle ore 16,00 alle ore 17,00 circa, nel periodo che va dal 1 maggio al 30 giugno 2016.
FIABA STRUMENTO EDUCATIVO – Attraverso la lettura di fiabe e una… merenda si aiutano i bambini a superare le difficoltà causate da una diversità, perché la diversità può e deve diventare un arricchimento sociale. L’utilizzo della fiaba come strumento educativo che aiuti il bambino a comprendere cosa sia la celiachia e come viverla, si è rivelato molto utile già in altri ambiti, come quello del progetto In Fuga Dal Glutine.

 

DIVULGARE LA BUONA ALIMENTAZIONE – Il progetto prevede un incontro mensile in librerie selezionate in cui sarà possibile illustrare attraverso la lettura di fiabe e di racconti il nuovo approccio ad una specifica alimentazione in maniera meno problematica possibile per il bambino in età prescolare e scolare. Di volta in volta sarà possibile, qualora gli spazi della libreria prescelta lo consentano, intervallare la lettura di fiabe e di racconti con break degustativi per i piccoli spettatori, grazie ad una partnership con aziende selezionate operanti nel settore gluten free. Sarà anche l’occasione migliore per divulgare con adeguate brochure un vademecum di orientamento nei confronti della celiachia e dei cibi senza glutine. per le date degli incontri, gli orari e gli indirizzi delle librerie è possibile visitare il sito.

 

© Riproduzione Riservata
Commenti