A un anno dalla scomparsa

Un anno senza Umberto Eco, tutte le iniziative per ricordarlo

Ci lasciava un anno fa Umberto Eco. Ecco tutte le iniziative per ricordare una delle menti più affascinanti del recente panorama culturale
Un anno senza Umberto Eco, tutte le iniziative per ricordarlo

MILANO – Oggi è un anno che è venuto a mancare Umberto Eco e per commemorarlo si sono mossi in tanti. D’altra parte, la sua eredità è vasta e variegata, considerato lo spessore della sua figura e la varietà dei suoi interessi. Umberto Eco è stato infatti critico, saggista, scrittore e semiologo di fama internazionale, nonché studioso e autore prolifico.

LE INIZIATIVE – La Rai ricorda Umberto Eco con un programma intitolato “L’Alter Eco. Umberto, lo storico delle idee”, in onda lunedì 20 febbraio alle 18.00 su Rai Storia, con una introduzione di Paolo Mieli. Inoltre continuano a uscire libri più o meno noti dell’autore del romanzo “Il nome della rosa”. Per La nave di Teseo è appena uscita una nuova edizione di “Non sperate di liberarvi dei libri“, il profetico e oggi attualissimo manifesto di Eco e Jean-Claude Carriere dedicato ai libri e alla lettura. A un anno esatto dalla prima pubblicazione La nave di Teseo ripubblica “Pape Satàn Aleppe“, oggi in corso di pubblicazione in 25 paesi, nella nuova collana di tascabili di gran formato intitolata I Delfini best seller.

DI NUOVO IN LIBRERIA – La casa editrice bresciana Morcelliana pubblica invece “Con l’aria di scherzare“, nel quale Umberto Eco e Paolo De Benedetti (amici e colleghi) hanno tracciato per gioco i profili l’uno dell’altro. De Benedetti ha ritratto il grande semiologo e scrittore, Eco ha ritratto l’originale ebraista, teorico di una teologia degli animali. .

© Riproduzione Riservata
Commenti