Ultimi giorni per il concorso letterario ”Realtà in gioco”. Il volume con i vincitori al prossimo Salone del libro di Torino

Un percorso molto lungo quello del primo concorso letterario indetto dalla casa editrice Multiplayer.it Edizioni, iniziato lo scorso giugno e che si concluderà tra poche settimane con l’ufficializzazione dei nomi di almeno 10 nuovi aspiranti scrittori, che si aggiudicheranno un posto nel volume 'Realtà in gioco'...

Multiplayer.it Edizioni apre ai giovani emergenti italiani ispirati dalle realtà virtuali: con il parere della giuria tecnica verranno annunciati i racconti inseriti nell’antologia “Realtà in gioco” accompagnati da noti autori del panorama letterario italiano

MILANO – Un percorso molto lungo quello del primo concorso letterario indetto dalla casa editrice Multiplayer.it Edizioni, iniziato lo scorso giugno e che si concluderà tra poche settimane con l’ufficializzazione dei nomi di almeno 10 nuovi aspiranti scrittori, che si aggiudicheranno un posto nel volume “Realtà in gioco“. La raccolta verrà pubblicata in aprile e presentata al Salone del libro di Torino 2013.

 

SCRITTORI IN GIOCO – Ad accompagnare i giovani vincitori nella loro prima avventura su carta ci saranno alcuni scrittori molto noti ai lettori italiani, come Tullio Avoledo, Paolo Roversi, Simone Sarasso e Matteo Strukul, assieme ad un racconto inedito della giornalista Alessandra Contin, il tutto introdotto da Luca Crovi, sempre attento ai nuovi venti che tentano di scuotere l’offerta editoriale italiana. Non aspettatevi solo astronavi, navicelle spaziali e missili da questa raccolta. I racconti presentati per “Realtà in gioco” mostrano che tutti per scrivere traggono ispirazione dalle esperienze quotidiane, dalle proprie passioni: per questo le influenze di una certa generazione di film, libri e videogiochi saranno spesso riconoscibili nei testi dei giovani aspiranti scrittori.

ULTIMI GIORNI PER VOTARE – I 79 racconti pubblicati sul sito del concorso saranno ancora soggetti alla votazione dei lettori fino al 15 gennaio, ma rimarranno online leggibili fino alla definitiva conclusione della competizione. I primi 10 con il maggior numero di preferenze verranno esaminati dalla giuria tecnica, composta da Danilo Arona, Alberto Grandi e i KaiZen ed inseriti nel volume cartaceo. I giudici si riservano inoltre la possibilità di scegliere un numero minimo di racconti meritevoli di arrivare alla pubblicazione, indipendentemente dalla votazione popolare. A partire dal 6 febbraio 2013 sul sito di Multiplayer.it Edizioni, nella sezione “News”, verranno resi noti i risultati definitivi.

STORIE POP – Storie d’amore nate in rete, intrighi socio-politici, storie tristi di vecchi videogiochi ormai passati, fantasy ispirati alla più semplice tradizione di draghi e principesse, storie “normali” di persone normali che si riconoscono attraverso i personaggi di pixel o la vita misera di un povero avatar virtuale; storie di guerra e perché no, ambientate in futuri lontani, tutte frutto di una fantasia spesso ironica, talvolta greve e forse scontata ma profondamente radicata nell’immaginario collettivo contemporaneo, alla base di quella cultura che oggi agli appassionati di tecnologia piace definire pop.

LA SODDISFAZIONE DELL’EDITOREAndrea Pucci, l’Editore, ha commentato così la fase conclusiva del Concorso. “Sono molto soddisfatto dei risultati raggiunti: dal 14 giugno al 15 ottobre presso la nostra redazione ed il curatore del progetto, Tommaso De Lorenzis, sono arrivati circa 140 racconti. Avevamo chiesto di ispirarsi alle possibili contaminazioni tra vita reale e realtà virtuale e di attingere al mondo dei videogiochi per creare nuove storie ed in tanti hanno risposto con molto entusiasmo e parole di incoraggiamento. L’argomento non è semplice da declinare, ma siamo sicuri che l’antologia offrirà un’esperienza di lettura appassionante e soprattutto nuova. I risultati del concorso ci hanno invogliato a far nascere una nuova linea editoriale dedicata proprio ai giovani emergenti italiani, cresciuti a pane e videogiochi. Siamo sicuri che tra i numerosi partecipanti ci saranno i nostri futuri autori”.

 

10 gennaio 2013

 

© Riproduzione Riservata
Commenti