Festival letterari

Torna a Genova Bookpride, in ricordo delle vittime del Ponte Morandi

Torna a Genova Bookpride, in ricordo delle vittime del Ponte Morandi

Da oggi fino a domenica a Palazzo Ducale di Genova è in programma un week-end affollato di eventi per BOOK PRIDE, la Fiera Nazionale dell’editoria indipendente…

MILANO – Da oggi fino a domenica a Palazzo Ducale di Genova è in programma un week-end affollato di eventi per BOOK PRIDE, la Fiera Nazionale dell’editoria indipendente organizzata da ODEI – Osservatorio degli Editori Indipendenti. A Genova sono presenti oltre 80 case editrici a testimoniare l’eccellenza dell’editoria indipendente in Italia, con un’importante rappresentanza dell’editoria ligure, la rinnovata collaborazione con le librerie indipendenti locali e il coinvolgimento per la prima volta di spazi e realtà culturali genovesi particolarmente rinomati e attivi sul territorio (BOOK PRIDE OFF). Ritorna anche BOOK YOUNG, lo spazio dedicato a bambini e ragazzi.

Tutti i viventi

“Tutti i viventi” è il tema dell’edizione 2018 di BOOK PRIDE, già declinato nel programma dell’edizione milanese e ancora presente a Genova, fil rouge dei numerosi incontri e presentazioni che si alterneranno durante i tre giorni. Il desiderio è quello di rappresentare la molteplicità e il mutamento e di raccontare le forme di tutti i viventi, le loro idee, le azioni, le contraddizioni, i progetti, i legami, i contrasti.

Il programma

Fra i numerosi autori presenti nel fine settimana, particolarmente attesi Lia Levi con il suo romanzo ambientato a Genova, già finalista al Premio Strega, Questa sera è già domani (E/O) (domenica 30 settembre ore 17); Tiziano Scarpa (Una libellula di città, minimum fax), in dialogo con il compositore Andrea Liberovici (domenica 30 settembre ore 19); Daniele Giglioli (All’ordine del giorno è il terrore, il Saggiatore) (sabato 29 settembre ore 12); Furio Colombo che presenta Clandestino (La nave di Teseo) sul tema dei migranti (domenica 30 settembre ore 18); il giovane scrittore Giuliano Pesce con il suo ultimo romanzo (Marcos y Marcos) (sabato 29  settembre ore 21:30); Andrea De Carlo che presenta Una di Luna (La nave di Teseo) (sabato 29 settembre ore 17); Maurizio Maggiani che, a partire dal suo ultimo romanzo Amore (Feltrinelli), attraverserà con il suo sguardo il tema di BOOK PRIDE 2018 “Tutti i viventi” (sabato 29 settembre ore 18); Luciana Castellina (Amori comunisti, Nottetempo) (domenica 30 settembre ore 17); il madrileno Javier Montes (Vita d’albergo, Nutrimenti) (domenica 30 settembre ore 12); Franco La Cecla (Elogio dell’Occidente, elèuthera) (sabato 29 settembre ore 16); Roberto Cingolani (Robotica: tra realtà e fantascienza, Il Canneto) (domenica 30 settembre ore 15), Giuseppe Marcenaro (Dissipazioni, il Saggiatore) (domenica 30 settembre ore 17).

L’omaggio alle vittime del ponte

La città di Genova è centrale per diversi incontri e libri coinvolti nel calendario delle presentazioni, a partire dall’incontro speciale dedicato al 14 agosto 2018, con Matteo Indice, Giovanni Spalla, Enrico Testa, Antonella Tarpinoe Andrea Plebe (domenica 30 settembre ore 16). Genova sarà inoltre protagonista nelle presentazioni di La Superba di Ilja Leonard Pfeijffer (Nutrimenti); Di uomini e di vini dello scrittore e attore Pino Petruzzelli (Pentagora); e nell’incontro sulla Genova letteraria, una mappa letteraria della città attraverso la prospettiva degli scrittori che qui ambientano le loro storie, con Ester Armanino, Michele Vaccari, Ilja Leonard Pfeijffer e Bruno Morchio, modera Ilaria Crotti (domenica 30 settembre ore 14). Previsto inoltre un omaggio a Giorgio Caproni, con i figli Silvana e Mauro Attilio, Enrico Testa, modera Maria Teresa Carbone (sabato 29 settembre ore 19). Durante la fiera, sarà inoltre in vendita per la prima volta il libro fotografico 43 di Michele Guyot-Bourg (Galata), che contiene 43 fotografie in bianco e nero realizzate negli anni ottanta incentrate sulle giornate dei genovesi trascorse all’ombra dei viadotti autostradali, il cui ricavato netto derivato dalla vendita è interamente devoluto per l’emergenza abitativa generata dal crollo del ponte Morandi.

La biblioteca

Inoltre, BOOK PRIDE donerà una biblioteca indipendente al Comune di Genova a beneficio degli sfollati del ponte Morandi, costituita attraverso le donazioni delle case editrici coinvolte nell’edizione genovese di BOOK PRIDE, come segno concreto della vicinanza a Genova e un modo per contribuire a creare la memoria di questa tragedia, ma anche a favorire il ritorno alla normalità. I volumi donati saranno destinati alla Biblioteca Civica Cervetto di Rivarolo e alla Biblioteca Civica Gallino di Sampierdarena.

Torna a Genova Bookpride, in ricordo delle vittime del Ponte Morandi ultima modifica: 2018-09-28T09:02:31+00:00 da Salvatore Galeone

© Riproduzione Riservata
Tags