Sul Giornale, il Premio Pulitzer Paul Harding presenta il suo nuovo romanzo

LA CRITICA QUOTIDIANA - Dalle pagine del Giornale, Pier Francesco Borgia presenta, attraverso una intervista all'autore, il nuovo romanzo del Premio Pulitzer Paul Harding...

“Enon” è il secondo capitolo della trilogia iniziata con “L’ultimo inverno”, romanzo d’esordio dello scrittore americano, con il quale si è aggiudicato il prestigioso Premio Pulitzer nel 2010

LA CRITICA QUOTIDIANA – Dalle pagine del Giornale, Pier Francesco Borgia presenta, attraverso una intervista all’autore, il nuovo romanzo del Premio Pulitzer Paul Harding. “Enon” è il secondo volume della trilogia iniziata con “L’ultimo inverno”, testo d’esordio dell’autore con il quale ha vinto il prestigiosissimo riconoscimento.

IL TEMA DELLA MORTE – Il filo conduttore dei primi due libri di Paul Harding è senza alcun dubbio il dolore ed il lutto. L’autore nell’intervista spiega come sia stata Emily Dickinson ad avergli insegnato che tutto è legato alla morte. “La morte è la grande costante della nostra vita. Non si può essere così ingenui da non saperlo”. Sia “L’ultimo inverno” che “Enon” raccontano infatti la discesa in un inferno personale, legato al lutto per la perdita di una figlia, che porta il protagonista ad essere dapprima schiavo del dolore, per poi diventare dipendente da farmaci, considerati come unica via d’uscita a quella terribile situazione.

ENON – Il romanzo d’esordio di  Paul Harding, “L’ultimo inverno”, si è aggiudicato il prestigiosissimo Premio Pulitzer. L’autore ha ironicamente considerato questo traguardo come una sfortuna, in quanto la strada che ora avrà davanti sarà senza dubbio in salita “Lei non sa cosa vuol dire vedere tutti quei lettori di professione che affilano i coltelli aspettandoti al varco del secondo libro, per poter dire finalmente ‘E’ stata tutta fortuna’”. Harding spiega come sia riuscito ad estraniarsi da questo vortice provocato dalla vittoria del prestigioso riconoscimento continuando a scrivere e concentrandosi soltanto sulla storia e sui suoi personaggi. E’ infatti dal protagonista che parte l’autore per costruire tutta la narrazione “E’ solo attraverso di lui che posso guardare il reale che lo incornicia”.


I FUTURI PROGETTI EDITORIALI DI HARDING
– Per quanto concerne i progetti futuri, l’autore spiega che l’idea di costruire una trilogia di cui “L’ultimo inverno” era il primo capitolo venne molto prima che il romanzo ricevesse il prestigioso riconoscimento letterario. Nonostante sia attivo questo progetto, l’autore si sta concentrando ora in particolar modo sulle presentazioni di “Enon”, ma non nasconde di essere impegnato anche in un lavoro di tutt’altro genere.

8 novembre 2013

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti