Strage di Bologna, 5 libri per non dimenticare l’accaduto

Il 2 agosto del 1980 nella stazione di Bologna Centrale persero la vita 85 persone. Si tratta della strage terroristica più grave in Italia
Strage di Bologna, 5 libri per non dimenticare

MILANO – La strage di Bologna, avvenuta il 2 agosto del 1980 alla stazione ferroviaria, è stato il più grave atto terroristico accaduto in Italia nel secondo dopoguerra. Se gli esecutori furono dei militanti di estrema destra, i mandanti della strage sono ancora sconosciuti, anche se furono evidenziati dei legami con la criminalità organizzata. Nell’attentato persero la vita 85 persone, mentre altre 200 rimasero ferite. Ecco alcuni libri per non dimenticare ciò che accadde.

Dossier strage di Bologna di AA.VV.

Nonostante tutte le indagini e i processi che si sono celebrati fino al 2007, di questa strage non sono mai stati individuati né il movente, né i mandanti. Tra il 1999 e il 2006, durante i lavori istruttori della Commissione parlamentare sul terrorismo e sulla mancata individuazione dei mandanti delle stragi (XIII legislatura) e poi della Commissione d’inchiesta concernente il dossier Mitrokhin e l’attività d’intelligence italiana (XIV legislatura) sono emersi elementi inediti sui collegamenti internazionali del terrorismo italiano e sulle reti dei servizi segreti dell’ex blocco sovietico e dei principali Paesi arabi come Siria, Libano, Libia, Yemen del Sud e Iraq. Grazie a queste informazioni è stato possibile riannodare i fili di una trama occultata per 25 anni e scoprire i punti nevralgici di uno dei segreti più sensibili della Repubblica.

Il nostro due agosto (nero): 44 racconti sulla strage di Bologna di Luca Martini 

Il progetto per questo libro è nato nel ricordo, la mattina del 2 agosto 2014, quando il suo curatore, Luca Martini, ha realizzato che stava scrivendo, quasi senza accorgersene, il proprio racconto su quel terribile 2 agosto del 1980. In quel momento ha pensato: ecco cosa manca, un libro in cui si raccontano le sensazioni, le paure, gli odori, le speranze di quei drammatici momenti. Un libro a più voci.
Il libro raccoglie 44 fotogrammi, 44 racconti, di quel terribile giorno.

La strage di Bologna del 2 agosto 1980: La storia. Le testimonianze. Le indagini” di Massimiliano Lanza 

La strage di Bologna, compiuta la mattina del 2 agosto 1980 alla stazione ferroviaria di Bologna, è uno dei più atroci episodi della storia italiana. Nell’attentato rimasero uccise 85 persone e oltre 200 rimasero ferite. In questo ebook l’autore, con un taglio narrativo e avvincente trasporto, racconta la terribile vicenda, gli sviluppi delle indagini e i processi sul più grave atto terroristico avvenuto in Italia nel secondo dopoguerra.

La strage di Bologna di Alex Boschetti 

Alle 10 e 25, nella sala d’aspetto di seconda classe della Stazione Centrale affollata di viaggiatori, esplode un ordigno a tempo, contenuto in una valigia sistemata a mezzo metro d’altezza sopra un tavolino portabagagli. La detonazione viene percepita a diversi chilometri di distanza. Muoiono ottantacinque persone, più di duecento sono i feriti, per uno degli attentati terroristici più sanguinosi del secondo dopoguerra italiano. Prefazione di Carlo Lucarelli.

I segreti di Bologna. La verità sull’atto terroristico più grave della storia italiana di Valerio Cutonilli e Rosario Priore 

È arrivato il momento, dopo trentasei anni, di spiegare fatti rimasti finora in sospeso. Gli italiani hanno assistito inermi ad attentati di ogni genere: omicidi di militanti politici, poliziotti, magistrati. E stragi crudeli, terribili, come quella alla stazione dì Bologna del 2 agosto 1980 che causò 85 morti e 200 feriti e che, nonostante la condanna definitiva dei tre autori, continua a essere avvolta nel mistero. Questo libro cerca di mettere insieme i pezzi del puzzle per cercare di dare un quadro più chiaro di ciò che successe quel giorno, ma soprattutto del perché accadde.

.

© Riproduzione Riservata