Cose da lettori

Il significato nascosto dietro le frasi tipiche di un lettore

Gli amanti dei libri spesso sembrano parlare un linguaggio tutto loro. Ecco le frasi che ogni lettore accanito dice sempre, e quello che in realtà intende dire
Il significato nascosto dietro le frasi tipiche di un lettore

MILANO – Chi non ha un amico topo di biblioteca che sembra passare tutto il suo tempo tra i libri? Di cui ci chiediamo sempre dove mai trovi il tempo per leggere mattoni da cinquecento pagine e intere quadrilogie fantasy? Quello che ci presta i libri pregandoci di non fare orecchie alle pagine, che ci aggiorna sulle nuove imperdibili uscite editoriali, ma che a volte sembra immerso in un mondo tutto suo dove si parla una lingua un po’ particolare. O magari siete proprio voi i ‘fanatici’ della lettura che si comportano così?

Su Bustle la giornalista E. Ce Miller ha elencato e tradotto le 15 frasi più comuni tra gli appassionati ( o ossessionati!) di librerie, biblioteche e volumi, perché nel misterioso linguaggio dei bibliofili quello che si dice – spesso – non è quello che si intende.

 

“Devi assolutamente leggere questo libro!”

Cosa vuole veramente dire: Devi mollare tutto quello che stai facendo, andare a casa e leggere questo libro immediatamente, perché sto morendo dalla voglia di parlarne con qualcuno.

 

“Hai per caso già finito di leggere il libro che ti ho prestato?”

Cosa vuole veramente dire: Sto morendo dalla voglia di parlarne con te e/o lo rivoglio subito indietro e/o è veramente incredibile che qualcuno possa essere così lento a leggere, cioè cos’altro hai da fare di più importante??

 

“Cosa pensi di quel libro che ti ho prestato?”

Cosa vuole veramente dire: Sono sinceramente interessato alla tua opinione, e prometto di non avere una reazione eccessivamente emotiva alla tua risposta. Sentiti libero di condividere con me quel che pensi.

 

“Ti è piaciuto quel libro che ti ho prestato?”

Cosa vuole veramente dire: Sto tastando il terreno. Mi serve per decidere se avrai il privilegio di ricevere ancora in affidamento un altro dei miei bambini…cioè, volevo dire libri.

 

“Non era semplicemente stupendo quel libro che ti ho prestato?”

Cosa vuole veramente dire: Se la risposta è no, non possiamo più essere amici.

 

Leggi anche 13 lavori giusti se sei un appassionato di libri

 

“Prendiamoci un caffè il prossimo martedì!”

Cosa vuole veramente dire: (Però dobbiamo andare nel bar che si trova sul retro della mia libreria indipendente preferita, così che io possa frugare tra i nuovi arrivi mentre faccio finta di ascoltarti quando ti lamenti del tuo ultimo appuntamento rimediato su Tinder)

 

“Beh, era interessante …”

Cosa vuole veramente dire: Il libro che mi hai prestato era – come dire? – terribile, e ora mi sembra di non conoscere più la persona che ho davanti.

 

“A quale casa di Hogwarts vorresti essere assegnato?”

Cosa vuole veramente dire: Siamo fatti della stessa pasta io e te, vero?

 

“Quale ‘Piccola donna’/ eroina di Jane Austen/ membro del Club delle Baby Sitter sei?”

Cosa vuole veramente dire: Vedi sopra.

 

“Il bus è davvero in ritardo. Potrei non farcela ad arrivare”

Cosa vuole veramente dire: Stavo leggendo e ho perso la cognizione del tempo.

 

Leggi anche 9 manie che solo un vero amante dei libri può capire

 

“Mi dispiace tantissimo, ho avuto un imprevisto e non posso proprio venire stasera”

Cosa vuole veramente dire: Sono a metà di un libro davvero niente male e non ho nessuna intenzione di smettere di leggere.

 

“Sai che non mi sento molto bene? Penso che starò a casa stasera”

Cosa vuole veramente dire: Sono nel bel mezzo di un capovolgimento di trama e mi causerebbe  vero dolore fisico dover lasciare il mio libro e uscire di casa proprio ora.

“A dire il vero ho appena scoperto che dovrò lavorare fino a tardi domani sera, perciò non riuscirò a venire”

Cosa vuole veramente dire: Sapevo già che domani sera (e tutte le altre sere) avrei preferito stare a casa a leggere, perciò in realtà non disturbatevi a dispiacervi per me.

 

“Adoro l’odore dei libri vecchi!”

Cosa vuole veramente dire: Amo anche l’odore dei libri nuovi. E dei libri usati solo un po’. E delle scatole in cui vengono spediti i libri. E delle fotocopiatrici. E delle risme di fogli… La lista può continuare. Se potessi farmi un bagno con un bagnoschiuma al profumo di libri, lo farei.

 

*geme sommessamente*

Cosa vuole veramente dire: Sto pensando al fatto che non importa quanto veloce io possa leggere, non avrò mai il tempo di leggere tutti i libri che vorrei, in questa vita o nelle prossime dodici.

 

Leggi anche I 9 libri con tante pagine che vale la pena leggere fino alla fine

© Riproduzione Riservata
Commenti